BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Atalanta danneggiata dagli arbitri, è matematico

Una singolare ricerca elaborata da due professori dell'Università Bocconi e di Berlino dimostrerebbe come la variabile arbitrale e il potere mediatico possano determinare i risultati. Applicata alla stagione 2004-2005 una vera e propria formula: i nerazzurri furono danneggiati sei volte, in due occasioni invece arrivò la vittoria.

Più informazioni su

La matematica non è un’opinione, e forse nemmeno le partite truccate. Di questo almeno sono convinti Tito Boeri e Battista Severgnini, i due professoroni rispettivamente della Bocconi e della Humboldt University di Berlino che hanno presentato un singolare studio sui risultati di serie A condizionati da fattori "esterni". Con tanto di formula alla mano, la coppia ha spiegato come arbitri addomesticati e potere mediatico (finalizzato a influire sugli arbitri stessi) siano variabili in grado di determinare in maniera pesante vittorie e sconfitte nel calcio italiano. Grazie al modello matematico elaborato, sarebbe a quanto pare possibile individuare le partite ad alto rischio di inquinamento. Addirittura, nella stagione 2004-2005 ci sarebbero state 78 "combine", e in nove occasioni ci sarebbe di mezzo pure l’Atalanta. Sei volte come parte lesa, mentre in altre tre occasioni (un pareggio e due sconfitte) i nerazzurri ci avrebbero guadagnato grazie a non si sa bene quali santi in paradiso.
Ecco la lista delle partite "sospette" che videro protagonista l’Atalanta:
Milan-Atalanta 3-0
Atalanta-Reggina 0-1
Atalanta-Fiorentina 1-0
Atalanta-Siena 1-1
Lecce-Atalanta 1-0
Inter-Atalanta 1-0
Lazio-Atalanta 2-1
Atalanta-Milan 1-2
Atalanta-Parma 1-0

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.