BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Recupero debiti e inizio dell’anno: ogni scuola fa come vuole

Non tutti gli istituti inizieranno l'8 settembre, data consigliata per la Lombardia, ma non obbligatoria. Intanto ci sono studenti che concluderanno le prove di riparazione tra il 9 e il 12 settembre. Il dirigente scolastico Roffia: la nuova stagione comincer?? regolarmente

Tranquilli, l’anno scolastico in Bergamasca inizierà regolarmente. Luigi Roffia, dirigente dell’ufficio scolastico provinciale, smorza le preoccupazioni di chi teme che le prove di recupero dei debiti (i vecchi esami di riparazione tornati in auge) slittino fino a concludersi dopo l’inizio delle lezioni vere e proprie. Che peraltro in linea di massima dovrebbero partire in Lombardia l’8 settembre, anche se questa non è una data obbligatoria e infatti ogni scuola poi decide per conto suo.
Dunque: il periodo delle prove di recupero dei debiti varia da scuola a scuola, l’inizio dell’anno scolastico pure.
Intanto quel che è certo è che su 54 istituti superiori della città e delle provincia di Bergamo, 24 termineranno l’esame di riparazione ("ma non si chiama più così", ammonisce il professor Roffia) entro il 31 agosto, 30 invece lo protrarranno fino a settembre e di queste 3 dopo l’8, data di formale inizio del nuovo anno scolastico.
Presumibilmente questi tre istituti, l’Isis Turoldo di Zogno (9 settembre), l’Isis Riva di Sarnico (10) e il Tecnico Natta di Bergamo (12), avranno deciso di cominciare le lezioni del 2008-2009 più avanti. "Ancora non abbiamo l’elenco delle date di avvio – prosegue il dirigente Roffia -. So per certo che non tutti rispetteranno la data suggerita ma non obbligatoria dell’8 settembre".
E intanto annuncia che la partenza  sarà tranquilla: "Le nomine stanno procedendo regolarmente. Non prevedo problemi per il ritorno sui banchi". 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.