BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Ufo” sopra Bergamo, mistero svelato ?? un aereo da fantascienza fotogallery

Sabato 16 agosto sopra il cielo di Citt?? Alta viene avvistato uno strano velivolo. Qualcuno pensa anche agli alieni, ma alla fine la soluzione del caso riporta tutti sulla terra: si tratta di un prototipo disegnato dal vulcanico ingegnere che progett?? Space Ship One, la prima navicella spaziale "privata" della storia.

Più informazioni su

Sabato 16 agosto, Bergamo è semideserta. Quasi tutti sono al mare, tra chi è rimasto qualcuno alza gli occhi al cielo e scorge uno strano velivolo sorvolare Città Alta. I più fantasiosi gridano all’Ufo, i più prosaici si chiedono se può trattarsi di uno dei famosi aerei senza pilota. Un lettore scrive alla redazione, allegando tanto di foto. Il mistero è ben presto svelato.
Trattasi di un aereo leggero dall’aspetto non comune, concepito nientemeno che da Burt Rutan. Un nome che dice poco ai profani, molto agli esperti del settore. Rutan è infatti un estroso ingegnere aerospaziale americano, noto per le idee rivoluzionarie che ha condensato nello Space Ship One, primo veicolo "privato" a raggiungere lo spazio nel 2004. Un prototipo capace di volare sopra l’atmosfera, a più di 100 km di altitudine, e atterrare come un comune aereo, il tutto senza contributi governativi. Dall’evoluzione di Space Ship One è nato SS2, il velivolo che Richard Branson, patron della Virgin, ha deciso di montare su una decina dei suoi jet per poi catapultarlo nello spazio con i primi turisti-astronauti a bordo già nel 2010.
L’aereo avvistato sopra Città Alta è dunque uno stretto parente di queste diavolerie volanti: è stato costruito sulla base dei disegni del VariEze di Rutan e di solito sonnecchia parcheggiato in un hangar dell’Aeroclub di Orio al Serio. Ogni tanto si alza in cielo come un Cessna qualsiasi, lasciando dietro di sé una scia di bocche aperte e punti di domanda sopra le teste. L’esemplare fu mostrato proprio al visionario Rutan in persona, in occasione di una sua partecipazione a un’edizione di Bergamo Scienza. Che, mai come in questo caso, è stata vicina alla fantascienza.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.