BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dai castelli alla Dama Bianca, le feste da non perdere

A Malpaga la sagra dei castelli in festa con sfilata in costumi d'epoca e il palio delle 4 contrade. A Monasterolo del Castello sul lago d'Endine il ventennale del mercatino di via Loj con la rievocazione della leggenda della Dama Bianca. In Citt?? la tradizionalissima festa dell'Apparizione in Borgo Santa Caterina

Per chi nel weekend ferragostano si trovasse a gironzolare per la provincia bergamasca e volesse incontrare un evento particolare e piacevole, ecco tre segnalazioni tra le innumerevoli occasioni di divertimento e svago che si rincorrono: la festa dei castelli di Malpaga, il mercatino di via Loj a Monasterolo del Castello, la ricorrenza dell’Apparizione in Borgo Santa Caterina a Bergamo.
Due castelli in festa". Sono quelli di Malpaga che dal 13 al 24 agosto vivono la 31esima edizione della rassegna a loro dedicata, promossa dall’associazione "Malus Pagus", dall’Unione cacciatori, dall’Unione sportiva calcio e tamburello, dall’Atalanta club di Malpaga. Momento clou della festa popolare è la tradizionale rievocazione storica, in programma domenica 17, che a ogni edizione rilegge una pagina della cronaca colleonesca. In questo 2008 tocca alla cerimonia di istituzione del «Luogo Pio della Misericordia» (nel 1466) a vantaggio «de le nubende», cioè di quelle fanciulle in età da marito che non avevano la dote necessaria per sposarsi e che, quindi, ricevevano possedimenti, giurisdizioni, denaro. Tanti quadri storici che vedono impegnato il gruppo «Malus Pagus», diretto da Giampietro Sala.
La festa medievale "invade" l’intera giornata di domenica: la rievocazione storica tocca quest’anno uno dei suoi momenti più alti, con il «corteo d’honore» formato da 160 figuranti. Questi partiranno in sfilata alle 16 da piazza Castello per dirigersi in piazza Maggiore, dove i svolgerà la cerimonia di istituzione del «Luogo Pio della Misericordia». Da allora, e fino a mezzanotte, «festa cortigiana», che verrà arricchita dalla presenza di 13 gruppi storici e una trentina di figuranti «li arti e li mestieri» di un tempo: in totale, circa 250 persone in costumi dell’epoca. All’imbrunire, alle 20, si festeggerà con un banchetto medievale con cibarie dell’epoca: protagonisti alcuni cuochi di Malpaga, aiutati da un gruppo di cameriere in abiti quattrocenteschi. Questo il programma: Giovedì 14, musica alle 20.30 con l’orchestra Daniele Boni e supertombola. A Ferragosto: alle 9, Messa dell’Assunta, al campo sportivo, alle 12 pranzo speciale di Ferragosto, alle 20.30, musica con l’orchestra Enrico, Cristina e il fisarmonicista Ghislandi. Sabato 16, altra musica alle 20.30, con l’orchestra Gipo Pezzotti.
Domenica 17: alle 8, prova gratuita del colesterolo e del diabete, a cura della Croce Rossa di Calcinate; alle 12, pranzo speciale; alle 15.30, la rievocazione storica, con la sfilata in costumi d’epoca, la festa medievale e il Palio delle 4 Contrade. Lunedì 18, alle 20.30, musica con l’orchestra Gabriele Zilioli. Martedì 19, inizio del torneo di tamburello, dedicato a Ceco, Vincenzo e Gino, a ricordo di alcuni amici di Malpaga, torneo che proseguirà fino a giovedì 21 e vede la partecipazione di formazioni di serie D. Le partite si disputano alle 15.30. Sempre martedì 19, alle 20.30, musica con l’orchestra Franco e Valeriana. Mercoledì 20 alle 20.30, ballo liscio con Ester, Delio e la sua fisarmonica. Giovedì 21 alle 20.30, musica italiana con Yanos Trevaini. Alle 21, nella corte del castello la Croce rossa di Calcinate organizza una serata benefica, con concerto lirico-vocale con la partecipazione degli allievi della Scuola di Canto del maestro Melchiade Garavelli, tenore del Teatro Alla Scala di Milano. Venerdì 22, alle 12, altro pranzo speciale, per gli anziani della contrada. In serata, alle 20.30, musica danzante con l’orchestra Rosy Guglielmi. Sabato 23, dalle 8.30 alle 18, torneo interregionale di dama. In serata, alle 20.30, musica italiana con l’orchestra Nadia e Paolo Morelli. Chiusura della sagra domenica 24, con la festa patronale in onore della Madonna del Rosario, che richiama sempre un gran numero di emigranti: alle 17, la Messa solenne e la processione; alle 20.30, musica con l’orchestra Contardi; alle 23, spettacolo di fuochi d’artificio.
Monasterolo del Castello celebra giovedì 14 una ricorrenza speciale: il mercatino di via Loj che celebra l’edizione del ventennale. Un’edizione all’insegna della tradizione che modifica soltanto il numero dei vari espositori, in costante aumento: se nel 2007 sono stati un centinaio i commercianti e le persone del paese ad allestire uno stand di prodotti tipici, per questo 2008 gli organizzatori hanno 143 nominativi, con bancarelle che andranno dai generi alimentari, al decoupage, passando per le esposizioni floreali, la bigiotteria e molto altro ancora. Quindi una via Loj ancora più affollata e attraente quella che a partire dalle 14 di giovedì si aprirà ai visitatori.
Oltre alle bancarelle, molte le iniziative collaterali in grado di coinvolgere ogni fascia di età: alle 15 spazio per i giochi e le gare in piazza, particolarmente adatti ai più giovani e a tutti coloro che vogliono divertirsi. A partire dalle 16 il centro storico si colorerà di humour, con gli spettacoli degli artisti di strada, dei cabarettisti e dei clown; a scendere in strada saranno i «Kinkle» (artisti circensi), gli «Sblattero» (spettacolo acrobatico) e i chitarristi guidati dal maestro Giacomo Parimbelli, che daranno vita a delle serenate in piazza. Nel tardo pomeriggio si aprirà anche la parentesi musicale riservata ai giovani, con lo spazio music live che porterà a Monasterolo alcune tra le principali band giovanili della zona.
Il tutto in attesa del momento clou della giornata, ossia la rievocazione della leggenda della Dama Bianca. Ambientata nel 1349, la leggenda narra dello sfortunato amore tra il popolano Giacinto e la nobile fanciulla Rosa, e del fantasma della cosiddetta Dama Bianca. Intorno a mezzanotte dopo la parte teatrale recitata dalle balconate di piazza IV Novembre, si dirigerà verso la località Cornèl il corteo con la dama defunta, per concludere poi la suggestiva rievocazione dalle acque del lago.
A rendere ancora più piacevole la permanenza a Monasterolo contribuirà anche uno spettacolo pirotecnico sulle acque del lago di Endine. Quest’anno il ricavato della manifestazione andrà a sostegno del Gruppo Mato Grosso, impegnato nella ricostruzione del paese peruviano di Chincha, distrutto il 15 agosto 2007 da due violente scosse di terremoto.
Borgo Santa Caterina, storico quartiere di Bergamo, ha invece avviato i tradizionali festeggiamenti per il 406° anniversario dell’Apparizione nel santuario dell’Addolorata. Come sempre le iniziative in programma fino alla giornata clou, che è quella di lunedì 18 agosto, alterneranno momenti religiosi, come la Messa solenne presieduta dal vescovo Roberto Amadei e la processione serale per il Borgo d’Oro (lunedì), con appuntamenti di svago, come la cena lungo la via in programma sabato 16 alle 20 e lo spettacolo pirotecnico al piazzale dello stadio domenica 17 alle 21.
Era il 1602 quando, il 18 agosto appunto, a mezzogiorno, una stella apparve nel cielo, emanando tre raggi luminosi verso un’immagine raffigurante la Madonna Addolorata da tempo deteriorata, reintegrandola prodigiosamente come fosse appena stata dipinta. È la stessa immagine che si venera ancora oggi al santuario del borgo, collocata sull’altare maggiore. A pochi mesi dall’evento venne eretta una cappella provvisoria, poi sostituita da una nuova chiesa, denominata Santa Maria Nuova che abbattuta a fine Ottocento per costruire l’attuale santuario, consacrato il 15 agosto 1903.
Lunedì 18 agosto
, è il giorno della festa dell’Apparizione. Alle 10 omaggio floreale dei vigili del fuoco alla colonna dell’Addolorata. Alle 17,30 Messa solenne presieduta dal vescovo Roberto Amadei, con l’intervento della Corale di Villa d’Ogna. Alle 20 Vespri solenni e alle 20,30 processione per il borgo.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.