BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La “trombonata” di Raimondi

Un lettore ci scrive per criticare il consigliere regionale di Forza Italia Marcello Raimondi, che di fronte allo sfacelo dei treni per i pendolari ha esaltato la realizzazione di un parcheggio per le biciclette alla stazione ferroviaria.

Più informazioni su

Caro direttore,

Nello sfacelo servizio ferroviario documentato dalle fotografie di un vostro lettore, si incastona come la più scintillante delle perle una dichiarazione di Marcello Raimondi, presidente della commissione regionale trasporti. Un intervento scoraggiante perché dimostra quanto i nostri rappresentanti siano interessati alla forma e quanto poco alla sostanza. Il politico ciellino doveva annunciare la realizzazione di un parcheggio per biciclette alla stazione. Senza volerlo ha dato la dimostrazione matematica che in Italia il politico soffre di difficoltà espressive e usa un numero di parole dieci volte superiore a quello di un normale cittadino. Per dire «Faremo un parcheggio per biciclette» (5 parole) Raimondi il 7 agosto dalle colonne dell’Eco di Bergamo somministra alla collettività una torronata di 50 parole. Contatele: «E’ prevista anche la realizzazione di una "velostazione" per biciclette nella struttura adiacente il fabbricato viaggiatori. Si tratta di un intervento pensato nell’ottica del potenziamento della stazione come centro di scambio modale e che risponde alle esigenze degli utenti alla ricerca di spazi per le due ruote ora inappropriati». Un comizio col colpo di genio della «velostazione», per coprire con un po’ di fumo la modestia dell’arrostino. Una trombonata che meriterebbe come unico commento una pernacchia. E sì che Raimondi prima di fare il politico ha fatto il giornalista e dovrebbe essergli noto il pregio di una comunicazione sintetica. Se mai un giorno dovesse annunciare qualcosa di veramente importante (carrozze pulite, treni veloci e puntuali) gli basterà un’edizione speciale dell’Eco di Bergamo?

Giuseppe Fumagalli

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da M.S.

    Mi pare che le argomentazioni poste da ATT siano abbastanza irrisorie. Definire “grilli” le persone che scrivono articoli o commenti mi sembra una forte mancanza di rispetto. Definire poi “raccoglitore di grilli” uno spazio aperto, finalmente aperto, nell’informazione bergamasca è abbastanza ridicolo. Da cosa scrive pare che ATT debba fare una difesa del suo vituperato Eco di Bergamo. Sembra quasi ci lavori o ci collabori.

  2. Scritto da lello da nese

    cari zapp e fumagalli 2 a 0. complimenti davvero! Eh, credo che bergamonews diventerà sempre di più un punto di riferimento per noi indigeni orobici. Sugli argomenti in più dell’eco, non so, tutto è opinabile. A mio modesto avviso è cominciata la discesa, lenta, ma inarrestabile. Sul termine “trombonata” di Raimondi, si vede e si legge di molto peggio, scandalizziamoci quando serve… e ne abbiamo motivo tutti i giorni.

  3. Scritto da caniggia

    Permettetemi di intromettermi nella diatriba.
    Chi segue bergamonews da quando e’ nato mi conosce Sicuramente anche il “sig”ATT…
    Lui, il sig. ATT,difende tutto quello che in questa citta’ sta’ dalla parte del potere,oppure,mettetela come volete,dalla parte di chi in citta’comanda:CURIA,PRETI,ECO,AEROPORTO….INSOMMA …I padroni.!. Senza offesa,faccia una bella cura di modestia, al dottrinino la insegnavano.Forse con gli anni se ne e’ dimenticato.?.
    Bravo Zapperi..sempre trasparenza

  4. Scritto da ATT

    a me la trombonata sembra tanto quella fatta dal Signor Fumagalli. Già perchè quel termine già che critica Raimondi per il suo linguaggio non l’avevo ancora vista su nessun giornale. A me sembra che il tanto vituperato Eco di Bergamo abbia ancora qualche argomento in più rispetto a questo “raccoglitore di grilli” che sta diventando BergamoNews. Vediamo se la imparzialità sarà dimostrata publicando questo commento. (c.a. Zapperi)

  5. Scritto da c.zap.

    Caro ATT, eccola accontentata. Tra i grilli che compaiono su Bergamonews ci sono anche quelli come lei che accusano o criticano gli altri senza avere il coraggio di mettere nome e cognome. Giuseppe Fumagalli l’ha fatto, noi lo facciamo ogni volta che scriviamo un articolo. Lei perchè si nasconde dietro una sigla? E pensa forse che l’imparzialità si dimostri pubblicando punturine di spillo come le sue?

  6. Scritto da ATT

    Ha ragione Lei egregio Dott. Zapperi, ma visto che quello di giornalista è il suo mestiere, mi sembra giusto che ponga la firma su quanto scrive. Oltretutto è la vostra scelta quella di pubblicare i commenti anche se firmati con alias. Inoltre io non so chi sia, ma gli porto comunque rispetto al Signor Fumagalli, ma chissà quanti Fumagalli ci sono in Bergamo… non aggiungo altro…..

  7. Scritto da giuseppe fumagalli

    Egreg. ATT, mi presento: sono Giuseppe Fumagalli, in carne e ossa, quel Giuseppe Fumagalli che è stato compagno di liceo proprio del consigliere Raimondi (chieda conferma). E siccome ricordavo le sue eccellenti qualità letterarie, mi è spiaciuto vedere come la sua prosa, ora che è diventato un politico, sia un pochino scaduta. Tutto qui. Senza bisogno di cercare fantasmi né di immaginare chissà quali manovre

  8. Scritto da ATT

    Nessun fantasma… mi congratulo con lei per la chiarezza. Sono curioso di leggere altri commenti..