BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tre minuti di immagini per parlare di disabilità

In Oltre e Lab 80 organizzano un concorso a premi per cortometraggi sul mondo della disabilità. Un modo per gettare attraverso l'arte nuovi ponti e abbattere i troppi muri che ancora resistono.

Più informazioni su

“Dis-abili o dis-abilitati? Mille barriere da abbattere, mille ponti da costruire per tutti e per ciascuno” è il titolo della prima edizione del concorso a premi di cortometraggi proposto dall’associazione "In Oltre" e Lab 80 per tradurre e condividere emozioni nate in seno al mondo della disabilità. L’iniziativa è gratuita e aperta a tutti. La serata di presentazione e visione dei corti-corti costituirà evento all’interno della manifestazione In Oltre festival 2008, due mesi di contributi, spettacoli e dibattiti che, da ottobre a dicembre, a Bergamo, farà da cassa di risonanza per esperienze, sensibilità e concezioni strettamente legate alla disabilità.
Il binomio arte e disabilità presenta diversi aspetti tra loro connessi. La dimensione artistica, innanzitutto, è complessa e articolata: può essere considerata nella sua dimensione di espressione soggettiva ed individuale o di luogo privilegiato di emersione delle rappresentazioni sociali, e parimenti può essere considerata dal lato della produzione e dal lato della fruizione. Per chi si occupa di disabilità tutti questi aspetti sono potenzialmente significativi. Sviluppare una proposta vasta e articolata al nesso tra arte e disabilità, attraverso la messa in connessione di linguaggi diversi, di contesti diversi, di pratiche e metodologie diverse, di pubblici diversi è la finalità generale del Festival.
Il Festival 2008 punta, quindi, ad estendere – sulla scorta delle passate esperienze centrate sul linguaggio teatrale – un approccio ampio, che sappia andare in profondità e, insieme, sappia coinvolgere aree diverse della cittadinanza, ragazzi, giovani e adulti, esperti e appassionati, gente comune. Soprattutto gente comune, perché la disabilità è esattamente il contrario di una questione “speciale”.
Sulla base di questa premessa, quindi, l’associazione In-Oltre e LAB80 indicono questo concorso a premi per corti-corti. Una giuria costituita da tre esperti (uno proposto da LAB80, uno dall’università di Bergamo e uno proveniente dal mondo della disabilità) sceglierà il cortometraggio migliore, che sarà utilizzato come stimolo di apertura in molte iniziative collegate al Festival.
I lavori dovranno pervenire in formato DVD, in duplice copia,  entro il 30 settembre a Lab 80 film in via Reich 49 24020 Torre Boldone (Bg) accompagnati dalla scheda d’iscrizione che è possibile scaricare dal sito di Lab 80 e di In Oltre. Per informazioni: 3485100463.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.