BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il rap sbarca sugli spalti di Sant’Agostino Orecchie tese dei residenti

I concerti nella splendida cornice del parco a pochi passi dalla Fara richiamano sempre un gran numero di giovani, ma creano anche non pochi problemi ai cittadini che abitano sotto gli spalti. Durante l'estate lo spazio ?? stato utilizzato per innocui concerti jazz, ma da domani si comincia a fare sul serio con il rap freestyle del Bg's team. Come la prenderanno i residenti?

Più informazioni su

Con l’inizio di agosto e la fuga dei bergamaschi dalla città anche i musicisti possono osare un po’ di più. Dopo le polemiche dei residenti per le esibizioni al nuovo parco della Trucca un nuovo appuntamento live potrebbe sollevare le lamentele dei cittadini. Domani sera, sabato 9 agosto, è infatti in programma il primo appuntamento con "Le confessioni di Sant’Agostino" concerto dei rapper dei Bg’s team sugli spalti, appunto, di San’Agostino.
I concerti nella splendida cornice del parco a pochi passi dalla Fara richiamano sempre un gran numero di giovani, ma creano anche non pochi problemi ai cittadini che abitano sotto gli spalti. Tre anni fa fu necessario l’intervento dell’amministrazione per limitare il numero di decibel sparati dalle casse, fino ad allora ben sopra i 55 consentiti. E negli ultimi anni le esibizioni delle band sono state limitate proprio per evitare il rischio di vedersi recapitare la lettera di un legale in Comune.  
Durante l’estate lo spazio è stato utilizzato per innocui concerti jazz, ma da domani si comincia a fare sul serio con il rap freestyle del Bg’s team. Come la prenderanno i residenti?

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da plaste

    città alta NON è dei residenti.è dei bergamaschi.hai voluto la casa in città alta?bene, ti prendi i pro e i contro.città alta è anche MIA e lo è soprattutto in estate dopo la mezzanotte dopo un anno che lavoro e studio come un pazzo.so che vi suona strano ma a bergamo oltre che pensionati ci sono anche alcuni ragazzi..pochi nè..ma ci sono!e non tutti vogliono andare a tirar coca al bolgia o impasticcarsi al fluid…ma qua a bergamo non c’è alternativa.o si?noi esistiamo. CHE LO VOGLIATE O NO.

  2. Scritto da Johnny Bg's Team

    Gentile Redazione,
    permettetemi di ringraziarvi per avere segnalato l’evento di questa sera con un articolo parzialmente dedicatoci.
    Non comprendo però il motivo della vostra sistematica ricerca della polemica a tutti i costi.
    Grati della visibilità che ci dedicate, non intendiamo tutttavia assecondare la logica del contrasto da voi sottintesa, perché tale contrasto con i cittadini semplicemente non sussiste.
    Cordiali saluti.

  3. Scritto da Stefano

    di solito questi articoli polemici vengono fatti dopo un concerto a fronte di un eventuale “disagio”…non si parte cosi…è ovvio che poi le polemiche abbondano…raccontate la storia di Bg’s Team ,BergamoReggae, Orange ecc…cosi magari il cittadino residente molestato dal rumore che legge il vostro giornale anziche fare polemica, capisce e comprende…A bergamo giornali lamentini ce ne sono gia 2…occhio

  4. Scritto da ginos

    55 dB è il limite consentito a Sant’Agostino? Allora perché fare i concerti lì? Perché porre questo limite quando i concerti finiscono comunque alle 23,00? Non possono i residenti sopportare il rumore di un concerto “normale” (intorno ai 90 dB) fino alle 23,00?