BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Sottopasso, la luce in fondo al tunnel fotogallery

I lavori per la realizzazione del tunnel atteso da decenni procedono a ritmi serrati. Secondo la stima degli addetti ai lavori il nastro tricolore dovrebbe essere tagliato entro la fine di settembre, per la gioia di migliaia di studenti che fino allo scorso giugno erano costretti a circumnavigare lo scalo ferroviario per raggiungere i vari ???Pesenti???, ???Natta???, ???Galli??? e ???Patronato???.

Più informazioni su

Il sottopasso che collegherà la stazione a via Gavazzeni sta per vedere la luce. I lavori per la realizzazione del tunnel atteso da decenni procedono a ritmi serrati. Secondo la stima degli addetti ai lavori il nastro tricolore dovrebbe essere tagliato entro la fine di settembre, per la gioia di migliaia di studenti che fino allo scorso giugno erano costretti a circumnavigare lo scalo ferroviario per raggiungere i vari “Pesenti”, “Natta”, “Galli” e “Patronato”. Sui tempi è però più scaramantico l’assessore ai Lavori pubblici Carlo Fornoni: “Diciamo che per completare il tutto bisognerà aspettare le prime settimane di ottobre”.
Giorno più, giorno meno, resta il fatto che finalmente il sottopasso, dopo una lunghissima fase di progettazione, ripensamenti (se ne parla da ormai cinquant’anni), stop forzati al cantiere, sta per essere ultimato. Il sottopasso è lungo 130 e largo 6, gli ultimi 70 metri non sono coperti. "E’ previsto anche un sofisticato sistema di videosorveglianza e di illuminazione – continua l’assessore Fornoni -. Uno studente che deve raggiungere via Gavazzeni impiegherà meno della metà del tempo attuale. Pendo che in conseguenza a questa ottimizzazione dei tempi dovrebbero essere leggermente modificati anche alcuni orari dei pullman che raggiungono la stazione. Devo dire che ogni tanto -. conclude ironizzando – ne facciamo una giusta".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da michele Forchini

    è proprio il caso di dire: “siamo fuori dal tunellll….”. A parte gli scherzi, questa è un’opera fondamentale per l’area sud di Bergamo, perchè farà risparmiare seriamente agli studenti, a chi deve recarsi nella zona Gavazzeni, molto tempo.
    Un’opera tra le più importanti degli ultimi anni

  2. Scritto da caniggia

    Non sono felice ma felicissimo.
    Ed un poco arrabbiato, motivo?
    Mi sono battuto x almeno 5 anni,ero presidente del consiglio di istituto dell’Esperia ,fine anni 80,perche’ la cosa si realizzasse.Finalmente ci siamo.”Speriamo”ma il rammarico rimane .A BG. quando ci sono interessi che toccano la massa non votante,ma sopratutto dove nessuno ci guadagna in soldi freschi,vedi aeroporto, le cose vanno sempre x le calende Greche.Questo dirigismo sempre sulla pelle dei piu’ deboli.Auguri a tutti.