BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Libretti dormienti: sono pochissimi in Bergamasca

Solo 36 tra la citt?? e la provincia i conti che non vengono movimentati da oltre 10 anni e su cui bisogna intervenire entro il 26 agosto, pena la loro estinzione. In tutta Italia sono 800 mila per un "tesoretto" che si aggira sui 950 milioni di euro

Più informazioni su

"Italiani proprietari di un libretto postale attenzione!" Il Gruppo Poste Italiane ha pubblicato sul proprio sito un avviso destinato a tutti i libretti definiti dormienti, ovvero quelli non movimentati da 10 anni dalla libera disponibilità delle somme. "Se avete un libretto dormiente e con un saldo superiore ai 100 euro – spiegano le Poste -, entro il 26 agosto del 2008 dovete recarvi presso un ufficio postale per dare disposizioni altrimenti il conto verrà estinto e la somma presente sarà devoluta al Fondo istituito dalla Finanziaria 2006 (art. 1 L. 266/05)".
Per saperne di più sul sito www.poste.it chiunque può verificare il paese e controllare il numero dei libretti in scadenza a fine mese. Va detto che i bergamaschi che hanno lasciato dormire i propri libretti postali per oltre dieci anni sono davvero pochini: soltanto 36 in una trentina di comuni, città capoluogo compresa. Ve li elenchiamo: Antegnate (1), Bagnatica (3) Bergamo 1 (1), Bergamo 8 (1), Berbenno (1), Bolgare (1),  Borgo di Terzo (1), Bottanuco (1), Canonica d’Adda (1), Casnigo (1), Cerete (1), Colere (1), Costa Valle Imagna (2), Costa Volpino (2), Gromo (1), Madone (1), Mapello (1), Martinengo (1), Medolago (1), Ponte Nossa (1), Rota Imagna (1), Santa Brigida (1), Serina (1), Tavernola (1), Terno d’Isola (1), Torre de’ Busi (1), Trescore (2), Urgnano (1), Valsecca (1), Villongo (1) Zogno (1)
Trentasei è una cifra davvero molto bassa rispetto al resto d’Italia. Per fare un confronto basta dire che in provincia di Brescia i libretti non usati da oltre dieci anni sono qualche centinaia, in altre realtà superano di gran lunga quota mille: in totale in tutta la Penisola sono circa 800 mila i conti dormienti per un "tesoretto" che si aggira sui 950 milioni di euro

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.