BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“A testa alta” anche su Internet Doni ?? l’idolo di Facebook

La febbre del calcio contagia anche il social network che spopola tra gli internauti. Nascono fans club virtuali: il capitano nerazzurro ne pu?? vantare addirittura tre. Uno ha pi?? di centro iscritti: all'interno foto, interviste e frasi celebri. Ma Vieri lo batte: decine di pagine parlano di lui.

Più informazioni su

"Dio è Cristiano" sentenzia il post appeso sulla bacheca virtuale della pagina di Facebook dedicata a Doni. Benvenuti nell’ultima frontiera del tifo, dove ognuno può aprire un fans club a costo zero e spazio infinito. Dove ci si può scambiare commenti e battute senza bisogno di scendere al bar: il coro o lo sfottò parte con un clic, e lo può leggere il tuo amico da una scrivania di New York. Nell’era di Internet anche il tifoso si evolve, contagiando con la passione calcistica il fenomeno di costume del momento, quel Facebook che spopola persino tra politici, vip e campioni dello sport (ne hanno uno personale Fernando Alonso e Criastiano Ronaldo).
Doni, ovviamente, è l’idolo incontrastato della curva trasferita sul Web. Basta una rapida ricerca e si scoprono tre "fan page" a lui dedicate. All’interno si trova di tutto: foto, commenti, persino l’intervista rilasciata un anno fa circa al programma cult "Sfide". Tutti possono lasciare il proprio contributo. Circola anche il celebre motto "A testa alta", corredato dall’immagine del capitano che esulta alzando il mento con la mano. Gli iscritti aumentano a vista d’occhio, di giorno in giorno: il gruppo più numeroso vanta più di cento fan. E il popolo nerazzurro (sarebbe meglio dire la "community", o "social network") si ingrandisce sempre più.
Ma se Doni domina le attenzioni degli internauti atalantini, Christian Vieri raccoglie fan in tutto il mondo, persino in Cina e kazakistan. Sono decine e decine le pagine a lui dedicate. Il club virtuale più numeroso conta più di 400 iscritti: all’interno video e foto di Bobo in maglia azzurra. Un album dei ricordi virtuale che dimostra come al bomber vogliano bene in parecchi. Alla faccia dei contestatori di Rovetta.  

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.