BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Zona 30 a S.Tomaso, ?? polemica “Sar?? una trappola per topi”

Un volantino attacca l'intervento nel quartiere. E la circoscrizione ?? furiosa per il mantenimento del doppio senso in via Sardegna. Il consigliere Liguori: "Salter?? un'intera fila di parcheggi. L'obiettivo era mettere in sicurezza il quartiere, non complicare la vita alla gente. E poi i lavori dovevano partire subito dalla scuola Biffi: a agosto le lezioni non ci sono..."

Più informazioni su

Zona 30 che fai, polemica che trovi. Eppure a san Tomaso l’intervento per rendere più sicura la viabilità del quartiere era stato ampiamente discusso e concordato con la circoscrizione, che già dal 2005 ne aveva sollecitato la realizzazione al Comune. Ma a fine luglio una "novità" proveniente da Palazzo Frizzoni ha fatto saltare sulla sedia i consiglieri del parlamentino di via Rampinelli.
"Il problema è via Sardegna – sbotta Cesare Liguori (Forza Italia) – nel progetto iniziale, messo a punto dopo innumerevoli riunioni, doveva diventare a senso unico, in uscita su via San Tomaso de’ Calvi. Invece ora, senza nessuna spiegazione, si scopre che sarà mantenuta a doppio senso. Ma siccome ci sarà anche la pista ciclopedonale per gli scolari della Biffi, spariranno i parcheggi". E’ prevedibile che gli abitanti del quartiere, che già devono subire la caccia al posto scatenata ogni mattina dagli studenti universitari, non la prenderanno bene.
"Lo scopo della zona 30 era mettere in sicurezza la scuola Biffi e la curva dell’oratorio, sotto il ponticello – continua Liguori – Così invece si complica la vita alla gente senza motivo. Finirà che per trovare un posto auto si continuerà a girare in tondo, e la circolazione di auto nel quartiere anziché diminuire aumenterà". 
Per queste ragioni domani sera in consiglio circoscrizionale Liguori proporrà un documento unitario in cui si chiede il mantenimento del previsto senso unico.
Intanto i lavori sono già partiti in via Caprera e in via Galli. Con scarsa lungimiranza e parecchie incongruenze, secondo Liguori. "A parte che il restringimento in via Galli è pericoloso, mi sembra assurdo che non si sia partiti proprio dalla scuola Biffi. Bisognava approfittarne ora che la scuola è chiusa, invece di aspettare l’inizio delle lezioni. A settembre si rischia il caos".
Nel frattempo qualcuno ha già provveduto a far circolare anonimi volantini dal titolo eloquente: "Zona 30, trappola per topi". Le polemica è servita.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da FC

    Abito in via Tobagi e prevedo, come scritto sull’articolo, che sarà sempre più difficile trovare un parcheggio libero, soprattutto per gli INDISCIPLINATI ragazzi universitari che parcheggiano selvaggiamente e spesso in malo modo e su curve pericolose a scapito della sicurezza e della tranquillità.
    Vedremo che succederà

  2. Scritto da dm

    purtroppo i lavori per la zona 30 non sono nel senso della sicurezza per anziani e bambini: ho visto sulla pianta della viabilità che via Sicilia sarà a doppio senso!!!! mi sembra veramente incredibile una scelta di questo genere!