BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gruppo di tifosi lo insulta E Vieri risponde con il dito medio

Il rapporto tra Vieri e una parte della tifoseria ?? pi?? teso che mai. Al momento dell'infortunio che ha costretto il numero 32 a uscire anzitempo dal campo, alcuni spettatori si sono lasciati scappare qualche parola di troppo e il bomber ha risposto con il dito medio alzato.

Più informazioni su

Bobo Vieri è stanco di pigliare insulti a destra e a sinistra. Ieri, durante l’amichevole tra Atalanta e Varese, lo ha fatto capire in modo inequivocabile: con un dito medio alzato verso alcuni "tifosi" che continuavano a sbeffeggiarlo. Eppure Bobone ce la sta mettendo tutta: si allena duramente in cerca della forma migliore e sopporta i quotidiani insulti provenienti dalle tribune. Trattasi di frasi offensive provenienti da elementi isolati, perché dopo la contestazione di Zingonia gli ultras hanno deposto le armi, limitandosi a ignorare Bobo.
Ma nonostante questo, c’è chi continua a bersagliare Vieri, forse per manie di protagonismo. Al momento dell’infortunio che ha costretto il numero 32 a uscire anzitempo dal campo, alcuni spettatori si sono lasciati scappare qualche parola di troppo e il bomber non ci ha visto più. Già innervosito dal fastidio muscolare, Vieri ha risposto alle pesanti critiche con il gestaccio che rischia di rovinare del tutto il già complicato rapporto tra lui e la tifoseria. Non è stato del resto un fulmine a ciel sereno, visto che anche nei giorni scorsi le scintille tra Bobo e tifosi non erano certamente mancate: dopo tre giorni di ritiro Bobone aveva infatti risposto all’insulto di un contestatore con un invito a scendere dalla tribuna per parlarne di persona.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da BASTABUONISMO

    Sarebbe bello se si dicessero le cose come stanno nella realta’, altrimenti ancora una volta si pensa che siano gli ultras ad aver contestato.
    Non si parla di “gruppo di tifosi”, ma bensi’ erano 2 persone, che le partite dell’atalanta le vedono in tribuna, e che quando vieri s’e’ fatto male gli han detto: ” non siamo all’holliwood qui” e lui ha risposto con quel gesto.
    Giusto per ribadire che la curva non ha colpe, anzi era proprio distante, e per vieri nessun coro.

  2. Scritto da DEABG

    Giovanni, dici alla gente di informarsi.
    informati anche tu visto che quando vieri se ne ando’, litigo’ anche con ruggeri. Comunque ero presente anche io ieri, erano due signori,al lato della tribuna ad avergli detto che non eravamo all’holliwood qui.
    sinceramente qul gesto, lascia un po’ perplessi.
    con i soldi che prende e che ha dovrebbe solo mandar giu certe provocazioni…
    SE TUTTI FACESSERO COSI CIAO MARE

  3. Scritto da cobra10

    Basta ! Basta ! E’ tutta estate che continua sto tormento, vieri e i tifosi , i tifosi e vieri, perchè una volta per tutte non la piantiamo, anche perchè dopo che vieri ha fatto quattro goal tutto risolto , poi come al solito se vai a cercare uno che contestava vieri non lo trovi neanche a pagarlo a peso d’ oro, vedi Colantuono, tutti contestavano Colantuono appena arrivato, a metà campionato non ne trovavi uno in giro tutti suoi tifosi fin dal primo giorno.

  4. Scritto da lello da nese

    Colantuono? C’erano solo un paio che lo criticavano dalle parti dell’eco, arrivando a chiedere più o meno esplicitamente, poco prima di natale, il suo esonero… I tifosi erano compatti con il mister e la squadra.

  5. Scritto da Emilio

    Personalmente trovo che se la società ha scelto di puntare su Vieri il minimo dovuto è di portare rispetto a questa scelta e sopratutto al calciatore che avrebbe potuto anche avere altre possibilità.Se ha scelto Bergamo non è certo per sentirsi insultato continuamente…
    Forse questi non sono veri tifosi dell’Atalanta.Che poi Vieri abbia sbagliato nel seguire questi maleducati con un brutto gesto,beh…questo è un altro discorso.

  6. Scritto da BASTABUONISMO

    smettiamola di dire anche che chi contesta non e’ un vero tifoso, perche’ ognuno e’ libero di pensarla come crede, tifoso o meno. anzi il tfoso se una cosa non gli va a genio e’ libero di protestare, se paga il biglietto.
    pero’ gente, diciamola tutta…caccia e saudati hanno avuto ben peggio, e da professionisti non si son lamentati di niente. sto qui arriva e alza il dito alla gente. dove e’ il professionista? prendi…ingoi e vai avanti.. d’altronde sapevi che poteva succedere

  7. Scritto da Giovanni

    La dirigenza decise di puntare dritta su Zampagna e fu fredda 2 anni fa con Vieri che si accasò pertanto alla Fiorentina. Ma appena c’è stata occasione Vieri si è riproposto anche per rispetto della famiglia Ruggeri,l’ Atalanta così, avendo rinunciato a Zampagna per i noti problemi comportamentali di quest’ultimo, ha riaccolto a braccia aperte il bomber. Prima di dare del mercenario gratuitamente ad una persona bisognerebbe conoscere bene fatti ed antefatti. Diamogli fiucia, la merita.

  8. Scritto da lello da nese

    Lo sottolineo per la seconda volta. Durante la partita di ritorno con la Fiorentina dello scorso anno, al momento dell’ingresso in campo di Bobo, tutto lo stadio fischiò sonoramente l’attaccante viola. Ora, che Vieri sia nuovamente un giocatore della Dea non ci piove. Che la Curva non lo fischierà, ci posso scommettere. Per gli applausi, beh, vediamo prima cosa dimostra in campo. Zampagna? In quel periodo era un uomo provato dalla malattia del padre; l’allontanamento? Forse una ritorsione…