BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Basta offese, lasciamolo “lavorare”

E' successo ancora. E stavolta Bobo Vieri ha reagito. In maniera volgare, alzando il dito medio. E subito è finito nei titoloni.

Più informazioni su

E’ successo ancora. E stavolta Bobo Vieri ha reagito. In maniera volgare, alzando il dito medio. E subito è finito nei titoloni. Perchè "un professionista non deve reagire", "è pagato profumatamente anche per subire fischi e insulti", "nella sua carriera quante ne avrà già viste", "se lo merita perchè è un ingrato" e via sciocchezzando.
Eppure, senza giustificare la maleducazione, è il caso di schierarsi dalla sua parte. Cioè dalla parte di un giocatore dell’Atalanta, la squadra a cui dovrebbero tenere gli incivili (perchè loro per primi hanno fatto sfoggio del vuoto che alberga nel loro cervello). Vieri è un patrimonio della società. Si sta preparando seriamente con tutti i suoi compagni in vista della stagione. Quanto e se giocherà è tutto da stabilire. Ma come già due anni fa, se andrà in campo il suo contributo, anche o soprattutto in termini di gol, lo darà senz’altro. C’è forse qualcuno, tra i buzzurri (sì, buzzurri, perchè un conto è criticare, altro è insultare) che oggi lo contestano, che non esulterà il giorno in cui l’attaccante segnerà?
E allora che la smettano di aprire la bocca a vanvera. Se li disturba la vista di Vieri volgano lo sguardo da un’altra parte. La stragrande maggioranza dei tifosi atalantini ha accettato, magari senza fare salti di entusiasmo, il ritorno di Bobo. Da lui ci si aspetta che risponda a suon di gol alla fiducia che gli ha accordato la società. Finora si sta comportando da professionista. Corre, suda, si allena come tutti i suoi compagni. Lasciamolo "lavorare".
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da andrea

    un consiglio a vieri :non ti preoccupare di quei personaggi (sottolineo personaggi , e non tifosi)tanto sappiamo tutti come andrà a finire cioè tra un pò quando farai goal decisivi ti loderanno ,come è sempre sucesso allo stadio di bg ,e i fischi passeranno nel dimenticatoio come è sucesso l anno scorso con coppola e floccari .questi personaggi sono come i tifosi della juve che prima criticano poi chissà perchè un minuto dopo hanno già cambiato idea.io credo in vieri come ho creduto in floccari

  2. Scritto da pierino

    Le scritte sui muri a zingonia non le hanno fatte sicuramente due vecchietti della tribuna, ma molto probabilmente alcuni manovali del gruppo ultrà, il centinaio di personaggi alla contestazione a zingonia quelli ne siamo certi erano ultrà… quella non sembrava indifferenza!
    la verità è che senza ultrà l’atalanta ha solo benefici, senza vieri qualche gol di meno, senza di entrambi la vita continua…. non sono indispensabili

  3. Scritto da andrea

    vieri ha fatto bene bene a rispondere perchè se la stanno prendendo con lui per niente vi posso fare l esempio di doni che anche lui ha cambiato squadra per soldi ma chissa perchè la tifoseria con lui non se la prende,anche carrera ha cambiato squadra anche pazzini,montolivo,morfeo e tutti igrandi che han giocato nell atalanta ,perchè a loro no?ritornando al gesto fatto da vieri hai tifosi mi ricordo il debutto di caniggia in amichevole a cesena (io c ero) ha fatto lo stesso gesto e tutti zitti

  4. Scritto da DEABG

    SPECIFICATE CHE NON SONO GLI ULTRAS AD AVER CONTESTATO, MA DUE PERSONE DI UNA CERTA ETA

  5. Scritto da HierroBG_ atalanta1907forum

    E’ ora di finirla di sparare addosso agli ultras, ieri è stato un fatto isolato e si è trattato di UNA SOLA PERSONA, peraltro noto frequentatore degli ambienti di tribuna…………. basta con la caccia agli ultras, che per vieri non provano che indifferenza totale!

  6. Scritto da reporterofthefuture

    Nel calcio moderno è utopistico contestare un calciatore che ha lasciato una squadra andando a caccia di soldi e che poi ritorna per lo stesso motivo.i signori calciatori non esistono più.Caso isolato è Bellini che molti non sanno ma ha rinunciato a guadagnare qualche soldo in più x rimanere a Bergamo dove nonostante la fedeltà percepisce uno stipendio medio-basso.Anche Doni avrebbe potuto avere di più ma eccolo qui a guidarci!vieri lasciamolo lavorare.Segnerà.ed esulteremo tutti,statene certi!

  7. Scritto da VIERI..COSI NON SI FA

    certo che esultero’… ma non perche’ segnera’ lui, ma perche’ segnera’ la dea. questo e’ il punto.
    guarda, io ci stavo mettendo una pietra sopra, ma non e’ che adesso manda affanculo ad ogni insulto.
    d’altronde e’ cosi cavolo..sapeva cosa andava a trovare. e allora?