BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ceruti (Pd): in Aula si strumentalizza il caso Eluana

E' stato il senatore bergamasco a proporre al suo partito di non partecipare al voto: "La nostra non ?? una fuga, semplicemente non si tratta di una questione di competenza del Parlamento. Vogliamo invece che la politica prenda decisioni in merito a temi come il testamento biologico"

Più informazioni su

Mauro Ceruti, senatore bergamasco del Pd è a Roma, a Palazzo Madama, dove si vota sul caso Englaro. Ieri il suo partito alla Camera non ha partecipato al voto e oggi lui fa lo stesso, insieme agli altri senatori democratici.
Lei condivide la scelta del suo partito, oppure è in dissenso?
Condivido eccome, io stesso ho proposto la non partecipazione al voto.
Perchè questa proposta e questa decisione?
Perchè rifiuto di affrontare una questione che non è di pertinenza dell’Aula. Una questione che mi sa tanto di strumentalizzazione. Una questione che si pone ufficialmente come un intervento formale centrato sulla competenza della Magistratura. Ma il fatto è che questo voto rischia di essere interpretato come una presa di posizione sul futuro di Eluana
E lei non vuole prendere posizione sul futuro di Eluana?
Diciamo chiaramente che non è questo il metodo. La politica non deve entrare nel caso Eluana.
Non è che invece dentro il Pd non si è trovato un accordo tra laici e cattolici?
Le assicuro che non è una fuga la nostra. E nemmeno una mediazione. Anzi, è la soluzione più coraggiosa, quella che abbiamo trovato. Non entrare nel merito, perchè qui non c’entra il merito della questione. Le dirò di più: abbiamo anche deciso di affrontare presto questi temi.
In che modo?
Abbiamo presentato un ordine del giorno in cui la politica si impegni ad affrontare entro la fine del 2008 in Parlamento i temi che girano attorno al testamento biologico. Le sembra una fuga?
E la sua posizione personale sul caso Englaro qual è?
Proprio per non creare confusione sulle motivazioni della nostra non partecipazione al voto che, ribadisco, non sono di merito ma di metodo contro chi vuole strumentalizzare una delicatissima situazione, preferirei parlarne in un altro momento.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da sara locatelli

    Bravo Ceruti, tante belle parole per non dire nulla. Il mestiere dei filosofi, straordinariamente capaci di riempirti di chiacchiere innconcludenti senza farti capire da che parte stanno. Ceruti non ci ha detto se è giusto o no lasciar morire in pace Eluana. Ci spieghi la sua posizione (se ne ha una) e non rimandi le risposte. Ad una persona con il suo intelletto non dovrebbero mancare le parole.