BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ryanair vola via dalla crisi: “Mai tasse sul carburante”

O' Leary, boss della low cost irlandese, non teme il caro petrolio: "Non metteremo il sovrapprezzo nemmeno se il barile schizzasse a 200 euro. Orio rester?? la nostra base strategica". Da sabato via al collegamento con Berlino.

Più informazioni su

Mister Ryanair non lascia anzi raddoppia. Nemmeno il crollo in Borsa e il caro petrolio mettono a rischio l’ottimismo di Michael O’ Leary: Orio al Serio può stare tranquillo, gli irlandesi volanti non hanno nessuna intenzione di tirare i remi in barca. Il Re Mida dell’aria, impegnato in un mini tour italiano tra Bologna e Milano, non ha perso la voglia di lanciare proclami: "Le tasse sul carburante? Rimaniamo gli unici a non applicarle e non le applicheremo mai – ha dichiarato – anche se il petrolio salisse a 200 dollari al barile”. O’Leary ha poi attaccato di nuovo Alitalia, ricordando che la compagnia di bandiera applica una tassa media di 58 euro per volo, ”più dei costi medi dei nostri biglietti, che sono di 42 euro”.
L’irlandese volante ha poi confermato che Orio resterà base strategica: "Anche se un domani Malpensa dovesse diventare appetibile per Ryan Air, non rinunceremmo mai a Orio al Serio”.
A conferma delle parole di O’Leary, Ryanair lancerà da sabato 2 agosto il nuovo collegamento con l’aeroporto di Berlino Schonefeld, che avrà frequenza trisettimanale (Martedi’, Giovedi’, Sabato). Il decollo da Orio è fissato alle ore 18:05 con arrivo a Berlino alle 19:50; il rientro alle 20:15 con arrivo a Orio alle 22:15. Dal 26 ottobre 2008, in coincidenza con l’entrata in vigore dell’orario operativo invernale, la rotta avrà frequenza giornaliera. La low cost irlandese ha così subito colmato il vuoto lasciato dall’Air Berlin, di recente emigrata a Malpensa.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da buck

    olpierlu
    ti sei dimenticato tra le opportunita’ che l’aereoporto ci da anche qualche bel tumorino da inquinamanto o nevrosi da stress.
    non hai mai letto niente del genere in rete?
    vai a vedere l’impatto devastante che un aereoporto puo’ avere sulla salute! aereoporti sa ma non a 2km dal centro di una citta!
    apriamo gli occhi gente prima che sia troppo tradi!

  2. Scritto da caniggia

    E ad Orio al Serio i voli continuano ad aumentare…alla faccia dei40.000 cristiani che abitano e vivono nel famigerato cono di decollo..

  3. Scritto da buck

    Caniggia volaaa… Rayanair a terra.
    Bergamo news, dopo il vostro obiettivo articolo sulla riunione antiaereporto di un mese fa, perche’ non date seguito alla protesta.
    che aspettiamo la catastrofe che prima o poi si abbattera’ sui poveri 40000 sotto le rotte di decollo?
    avete presente cosa vuole dire vivere in estate a S.tommaso, Colognola e comuni sud limitrofi?

  4. Scritto da attila

    E’ una vergogna! E’ possibile che nessuno faccia niente per limitare il traffico di Orio? Dopo i due hub nazionali lo scalo orobico è quello con più traffico aereo nel bel paese, a ridosso di una città. Sulla testa di migliaia di persone vengono versati ettolitri di propellente unto ed appiccicoso…ma la vogliamo finire? E quelle pagliacciate di controlli su inquinamento acustico ed atmosferico fanno ridere! Comune e Provincia non muovono un dito. Ma facciamo le barricate, difendiamoci!!!

  5. Scritto da caniggia

    A Bergamo tutti ALLINEATI E COPERTI.!Quando poi si parla di aeroporto tutti ,ma proprio tutti gli tremano i cosidetti ! Poi in agosto la massa “pensante” che conta e’ in vacanza.. Ed allora x chi srivere x 4 dicasi quattro peones.? In piu’ chi sopporta i disagi,come sempre nelle societa’ moderne,sono i soggetti + deboli; Bambini ,vecchi ,massaie e pensionati .Cioe’ tutti coloro che pagano le tasse +ecc..ecc…Ma che non hanno mai voce in capitolo.!
    Anche BergamoNews E’ allineato e coperto?

  6. Scritto da caniggia

    Sono le ore 21,45, e dalle ore 20,00 un alzarsi di aerei da Orio ogni 3 minuti. chi abita a Colognola s.Tommaso, nuova curnasco, grumellina, Lallio, Curnasco, Dalmine, Stezzano, Treviolo,continuamente ogni sera “ringraziano “tutti coloro che hanno , e contribuiscono a rendergli la vita cosi movimentata ed allegra. Complimenti. Avanti cosi e ne vedremo delle belle…!…Vediamo se bannate anche questa.!

  7. Scritto da G. Bordogna

    Perchè Ryanair ha annullato il collegamento con Arad in Romania ? Problemi con il Comune di Arad si dice .
    Credo che se Ryanair opti per un altro aeroporto in Romania non avrà lo stesso successo di passeggeri .

  8. Scritto da Olpierlu

    La creazione di valore per l’economia in generale e il turismo in particolare che interessa Bergamo, grazie al suo aeroporto è un bene da difendere. Abito ad Azzano e posso dire che l’aumento dimensionale dell’aeroporto è stato inversamente proporzionale ai disagi. C’è ancora da fare probabilmente, ma accettiamo questa sfida di crescita e qualità insieme. Per il resto lunga vita a Ryanair e a tutte le opportunità di lavoro e turismo che ha offerto a noi e ai nostri figli. Teniamocela stretta !!