BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’inflazione non conosce soste. Siamo arrivati al 4,1 per cento

Le anticipazioni dei prezzi in città: a luglio l'incremento medio è stato dello 0,6% rispetto al mese precedente. Tra i comparti più salati il capitolo "abitazione, acqua, energia elettrica, combustibili" seguito da "bevande alcoliche e tabacchi" e dai "trasporti"

Più informazioni su

Tempi duri per i consumatori bergamaschi. Anche a luglio sono svettati i prezzi dei beni di consumo, facendo registrare un aumento rispetto al mese precedente dello 0,6 per cento e un incremento tendenziale rispetto al’anno precedente del 4,1%. Cifre a cui non si più abituati e che la dicono lunga sul conseguente calo dei consumi: la gente non può permettersi di acquistare come prima dal moment o che i prezzi sono saliti e gli stipendi invece no.
Nel mese si evidenzia il forte aumento del capitolo “Abitazione, acqua, energia elettrica e combustibili” a causa di rialzi delle tariffe elettriche e del gas oltre che degli affitti e dei combustibili liquidi e solidi. Crescite sensibili anche per  “Bevande Alcoliche e tabacchi” a causa degli incrementi di sigarette e liquori; e “Trasporti” a causa della crescita delle quotazioni dei carburanti (benzina verde, gasolio auto, GPL) nonché dei trasporti aerei, marittimi. I prodotti turistici influenzano l’andamento in crescita dei capitoli: “Ricreazione, spettacolo e cultura” nel quale è in aumento anche il canone per pay tv, il tutto, solo in parte controbilanciato dal calo dei prodotti elettronici; e “Servizi ricettivi e di ristorazione”. I “Generi alimentari” proseguono nel loro trend di crescita diffuso nelle diverse tipologie di prodotti (sia freschi che confezionati) che compongono il capitolo. Salgono, seppur con valori complessivi più moderati i capitoli: ”Abbigliamento e calzature” con aumenti in particolare negli accessori e biancheria donna; “Mobili, articoli e servizi per la casa” a causa delle crescite degli strumenti e attrezzi per la casa, del materiale elettrico e degli accessori per il giardino; “Servizi sanitari e spese per la salute” con incrementi nei dentisti. Lieve rialzo complessivo, ma con andamento contrastato, per il capitolo “Altri beni e servizi” nel quale salgono i prodotti per l’igiene personale, di bellezza, profumi e deodoranti, mentre sono in controtendenza gli articoli per la cura della persona. Unico capitolo in diminuzione quello delle “Comunicazioni” a causa del ribasso delle apparecchiature e materiale telefonico. Invariato quellodell’“Istruzione”.

 
Capitoli di spesa
Variaz. % rispetto al corrispondente mese dell’anno precedente
Variaz. % rispetto al mese precedente
Generi alimentari, bevande analcoliche
+ 6,0
+ 0,5
Bevande alcoliche, tabacchi
+ 5,8
+ 1,8
Abbigliamento e calzature
+ 5,4
+ 0,2
Abitazione, acqua, energia elettrica e combustibili
+ 8,0
+ 1,9
Mobili, articoli e servizi per la casa
+ 2,6
+ 0,2
Servizi sanitari e spese per la salute
+ 0,4
+ 0,2
Trasporti
+ 6,4
+ 1,0
Comunicazioni
– 3,9
– 1,0
Ricreazione, spettacoli e cultura
+ 2,1
+ 0,6
Istruzione
+ 3,7
0,0
Servizi ricettivi e di ristorazione
+ 1,7
+ 0,6
Altri beni e servizi
+ 3,2
+ 0,1
 
 
 
Complessivo
+ 4,1
+ 0,6
                Fonte: Comune di Bergamo – Ufficio Statistica e Istat
 
I dati anticipati devono essere considerati provvisori in attesa della loro convalida da parte dell’Istat.
L’Istat comunicherà i dati definitivi il 13 agosto 2008. Prossimo comunicato stampa il 29 agosto 2008.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.