BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Variante Clusone-Rovetta, taglio del nastro con un anno di anticipo

Mercoledì 30 luglio, ore 11: questo è un appuntamento di rilievo sul calendario delle opere 2008 della Provincia. Si inaugura infatti la variante Clusone-Rovetta, opera attesa da anni sia dagli abitanti dei due paesi sia dagli automobilisti del traffico di transito. Il cantiere, avviato sotto l’egida della Provincia, ha il pregio non trascurabile di arrivare in porto in anticipo addirittura di un anno rispetto al previsto.

Più informazioni su

Mercoledì 30 luglio, ore 11: questo è un appuntamento di rilievo sul calendario delle opere 2008 della Provincia. Si inaugura infatti la variante Clusone-Rovetta, opera attesa da anni sia dagli abitanti dei due paesi sia dagli automobilisti del traffico di transito. Il cantiere, avviato sotto l’egida della Provincia, ha il pregio non trascurabile di arrivare in porto in anticipo addirittura di un anno rispetto al previsto. Si tratta di un fatto di rilievo nel panorama delle realizzazioni pubbliche. L’opera è stata progettata e finanziata dalla Provincia di Bergamo. Consentirà la fine delle colonne che segnano fin qui l’attraversamento di Clusone nei giorni di fine settimana e durante i periodi di vacanza, soprattutto in estate. Ora, chi si recherà nei paesi oltre Clusone, sulla Presolana, in Val di Scalve, ecc. potrà procedere senza più tempi di snervante attesa.

La cerimonia è prevista alle 11 con la partecipazione del Presidente della Provincia, Valerio Bettoni e dell’assessore alla Viabilità, Valter Milesi e delle autorità locali, in primis il sindaco di Clusone, Guido Giudici, che è anche vice-Presidente del Consiglio Provinciale. Queste le caratteristiche dell’opera:
La strada è costata poco meno di 14 milioni: è stata ultimata dall’associazione temporanea d’impresa Milesi geometra Sergio Srl di Gorlago – Bertoli impresa stradale Srl di Clusone;
Una strada a due corsie, una per senso di marcia lunga complessivamente 4.633 metri;
tre svincoli principali, in corrispondenza di via Europa in Comune di Clusone, via Brescia in Comune di Clusone e via Papa Giovanni XXIII in Comune di Rovetta;
un raccordo in uscita ed un raccordo in entrata rispettivamente da via San Lucio e da via Sant’ Alessandro nel territorio di Clusone; due sottopassi alle strade comunali via Sant’ Alessandro e via San Lucio a Clusone e quattro sovrappassi a strade locali o campestri che vengono portate al di sotto della quota di campagna; una serie di opere minori necessarie a dare continuità alla rete irrigua;
tre sottopassi ciclopedonali di cui due a Clusone e uno a Rovetta; 
una passerella ciclopedonale in legno lamellare, collocata in prossimità di Rovetta.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da gianni

    è facile finire i lavori con un anno di anticipo rispetto ai termini prefissati! basta che i termini prefissati siano piu lunghi del necessario! se sono finiti prima significa che il tempo necessario era quello! di miracoli non ne han fatti! han solo lavorato egregiamente senza “perdersi” . anche xè non esiste alcun modo “scentifico” per stabilire la durata di una lavorazione!