BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

La cronaca di un’altra disavventura targata Myair

La cronaca di un'altra disavventura targata Myair

Più informazioni su

Reggio Calabria – Orio al Serio: partenza prevista alle 9 con la compagnia aerea Myair. E’ l’8 giugno, arrivo in aeroporto alle 7 ignara di andare incontro ad una penosa avventura. Appena arrivata allo scalo, infatti, leggo sul tabellone che il volo non partirà più alle 9, bensì alle 18,45. Dodici ore di attesa in aeroporto, un pugno nello stomaco. Mi rassegno, visto che valide alternative non ce ne sono. Trovo una sistemazione e mi preparo alla lunga attesa. Quasi inutile precisare che condividono la mia disavventura anche bambini e persone anziane. Passano le prime ore ed ecco, alle 13, il secondo pugno nello stomaco: il volo, annuncia il solito tabellone, non partirà neppure alle 18,45, bensì alle 22,45. Quattro ore di ulteriore ritardo!! Tu assale il dubbio che a questo punto può accadere di tutto. Cominci a pensare che magari cambierà un’altra volta l’orario, che non si parte più. Ma la stanchezza si fa sentire, la forza di protestare manca e mi risiedo con la schiena ormai a pezzi, nella speranza che l’incubo abbia una fine. Per consolarci gli impiegati dell’aeroporto di Reggio Calabria ci spiegano che forse potremmo partire anche dieci minuti prima. Pazzesco! Che fortuna! Poi arriva la comunicazione che la cena sarà “gentilmente” offerta dalla compagnia. Quella che loro chiamano cena è un buono pasto di 8 euro che corrisponde giusto ad un panino, una bibita e un caffè. Ogni commento è superfluo. Ci dicono, all’aeroporto, che disavventure del genere sono abbastanza frequenti. Peccato che quando prenoti ti vengono chiesti l’e-mail, il numero di cellulare per essere tempestivamente avvertiti in caso di variazioni. Ovviamente nessuno ha avvertito nessuno. Finalmente si parte e poco dopo mezzanotte tocchiamo il suolo natio e, strano ma vero, in pochi minuti ci vengono consegnate le valigie. Alla fine, per un volo della durata di un’ora e venti ci abbiamo impiegato “solo” 15 ore.  Grazie di cuore Myair: viaggiare con voi lascia un ricordo indelebile. Visto che la pubblicità è l’anima del commercio passate parola".

Lettera firmata, Bergamo

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.