BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ecco la nuova Atalanta “camaleonte”Altro colpo di mercato: arriva Cerci

Presentata allo stadio la squadra 2008-2009. L'allenatore soddisfatto degli acquisti: "Abbiamo soluzioni per adattarci a qualsiasi situazione. Bobo? Ha il gol nel sangue. I tifosi riprenderanno ad amarlo". Per evitare altre contestazioni la società fa sfilare il bomber scortato da Doni. E i fischi si trasformano in applausi. Osti: "Atalanta quasi fatta: mancano due colpi". In serata la notizia: dalla Roma arriva il talento 21enne. E' l'esterno che voleva l'allenatore.

Più informazioni su

Vieri in coppia con Doni. Eccolo qui il primo schema dell’Atalanta 2008-2009. Quando scocca l’ora della presentazione al popolo nerazzurro, i due sbucano dal tunnel insieme, centrando in pieno l’obiettivo della strategia atalantina: evitare altri fischi o "vaffa" al povero Bobo coprendoli con gli applausi per il capitano. Un silenziatore del tifo che ha risparmiato al centravanti un altro tiro al bersaglio dopo la calda accoglienza ricevuta a Zingonia una decina di giorni fa. L’impressione comunque è che gli ultras abbiano abbassato i toni spontaneamente, limitandosi a ignorare il bomber sgradito. Ma l’indifferenza sarà solo una tappa di avvicinamento alla passione che presto si riaccenderà. Lo garantisce Gigi Del Neri, che in serata ha ricevuto un altro regalo da Osti: l’Atalanta ha praticamente raggiunto l’accordo con la Roma per portare a Bergamo il talentuoso esterno d’attacco Alessio Cerci.
 
Vieri gran colpo – "Vieri? Un ottimo acquisto: ha il gol nel sangue – sentenzia il tecnico –  Porterà esperienza e qualità, oltre alla possibilità di variare il gioco d’attacco: con lui abbiamo anche una soluzione nel gioco aereo che l’anno scorso non c’era. Sono convinto che molto presto tra lui e la curva sboccerà nuovamente l’amore". Da parte sua Bobo guarda e passa. Ha l’aria di chi ne ha viste tante, l’ostilità ultras non lo scalfisce: "Penso solo a divertirmi – dice – il resto non mi interessa. L’importante è star bene e dare una mano alla squadra".
Sulla festa della presentazione ha inevitabilmente pesato l’ombra dei sei punti di penalizzazione chiesti dalla procura federale per la presunta combine con il Livorno. "Non ci penso nemmeno – ha tagliato corto Del Neri – dormo sonni tranquilli". Il direttore tecnico Carlo Osti ha chiosato: "Abbiamo la massima fiducia nella giustizia sportiva, siamo fiduciosi. Questo è tutto".
Meglio pensare alla squadra, ai rinforzi che secondo Del Neri rendono l’Atalanta più duttile rispetto al recente passato: "Disponiamo di diverse alternative che l’anno scorso non avevamo. A centrocampo è arrivato Cigarini, uno che ha nel dna le capacità di stare al centro del gioco. Garics invece ci darà spinta sulla fascia".
Ma l’Atalanta è fatta? Risponde Osti: "Per nove undicesimi sì. Manca ancora un esterno sinistro, vedremo se italiano o straniero". Bluffava, visto che in serata è arrivata la notizia di Cerci. Osti ha poi blindato Floccari: "Ogni giorno che passa aumentano le probabilità che resti a Bergamo". E Del Neri già immagina la super coppia: "Vieri insieme a Floccari? Perché no…" Con il supporto di Doni e Cerci, ci sarà da divertirsi.
Bellini alla festa della Dea: "Cammino a testa alta"
Padoin: "Dispiaciuto per Gianpaolo"
L’opinione dei tifosi

I tifosi osannano mister Del Neri al suo ingresso in campo

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.