BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Rimborsi Ici dal Governo, allarme tra i Comuni A Bergamo un buco di più di 2 milioni

E' allarme tra i Comuni per i rimborsi del Governo sull'Ici che non entrerà più nelle casse delle amministrazioni. Come spiega il parlamentare Pd Antonio Misiani, nel 2008 rischiano di mancare al Comune di Bergamo 2 milioni e 396 mila euro e all’intera provincia 16 milioni. "Indignato" Dario Guerini, assessore al Bilancio di Palafrizzoni

Più informazioni su

E’ già allarme tra i Comuni per i rimborsi del Governo sull’Ici che non entrerà più nelle casse delle singole amministrazioni. Infatti, come spiega Antonio Misiani, parlamentare bergamasco del Pd, “il Governo ha stanziato 2.604 milioni di euro per compensare l’abolizione dell’Ici prima casa. Il servizio studi del Senato ha stimato in 3.738 milioni di euro il gettito che verrà a mancare ai Comuni. La differenza è enorme: 1.134 milioni di euro (pari al 30,3% del gettito Ici prima casa)”.
Naturalmente ce n’è per tutti e anche i Comuni bergamaschi, stando così le cose dovranno fare i conti con un mancato introito piuttosto consistente. Premesso che si tratta di stime e che quindi i numeri non sono definitivi, “se applichiamo la percentuale di sottostima ai comuni orobici – prosegue Antonio Misiani – i dati che vengono fuori sono impressionanti, perché nel 2008 rischiano di mancare al Comune di Bergamo 2 milioni e 396 mila euro e all’intera provincia 16 milioni, dal momento che il gettito Ici in bergamasca è di circa 54 milioni di euro”.
I primi conteggi danno quindi un minor gettito, per Seriate di 354 mila euro, per Dalmine di 163 mila, per Albino di 157 mila, Caravaggio 99 mila, Alzano 167 mila, Stezzano 206 mila, Nembro 205 mila, Osio Sotto 108 mila, Ponte San Pietro 129 mila, Cologno al Serio 124 mila.
Ha ottimi motivi per essere preoccupato e anche "indignato" l’assessore al Bilancio a Palafrizzoni, Dario Guerini: "Ci avevano assicurato che noi Comuni virtuosi non saremmo stati penalizzati in alcun modo. E invece ecco qua: per far fronte a una promessa elettorale ci tolgono le entrate che erano nostre e non ce le rimborsano neanche per intero. Alla faccia del federalismo". L’assessore Guerini spiega che al danno, cioè al taglio di oltre due milioni che già sarebbe estremamente penalizzante per gli investimenti del Comune di Bergamo, si aggiunge la beffa. "Infatti gli introiti dell’Ici sono per noi in crescita di anno in anno. Se lo Stato mantiene fissi quel trasferimenti noi ogni anno perdiamo sempre di più".
Anche l’Anci è preoccupata: ”Il ministero dell’Economia, purtroppo, non ci rassicura perché non chiarisce il problema della copertura del mancato gettito dell’Ici sulla prima casa e immobili assimilati. La preoccupazione dei Comuni sta tutta nella differenza fra i 2.600 milioni di euro stanziati e i 3.700 necessari”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.