BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Uniacque, il sindaco di Arcene è scettico “Manca un piano industriale”

“Se le bollette dell’acqua aumenteranno quando i miei cittadini verranno ad urlare sotto il municipio saprò dove indirizzarli”. Michele Luccisano, sindaco di Arcene, non è ancora convinto del progetto Uniacque. Sono ancora molti gli interrogativi a cui la nuova società non ha dato risposta: su tutti piano industriale e tariffe.

Più informazioni su

“Se le bollette dell’acqua aumenteranno quando i miei cittadini verranno ad urlare sotto il municipio saprò dove indirizzarli”. Michele Luccisano, sindaco di Arcene, non è ancora convinto del progetto Uniacque. Sono ancora molti gli interrogativi a cui la nuova società non ha dato risposta. “Non abbiamo ancora un piano industriale, prassi normalissima per qualisiasi impresa – spiega il primo cittadino -. Io vorrei sapere quale interventi sono previsti su una rete oppure su un’altra. Quali investimenti verranno fatti? Per non parlare delle tariffe. Spero solo che rimangano quelle stabilite”. L’altro dubbio riguarda il canone che Uniacque ha stabilito di elargire alle aziende che gestivano il servizio idrico. “Sono tutti soldi che vengono dati a società che fra poco cesseranno l’attività – continua Luccisano – quindi non vorrei che il canone finisca tutto in tasse. Io non sono un leghista, ma come sindaco vorrei sapere dove andranno tutti questi soldi”. Le reti fognarie non significano soltanto acqua, ma anche banda larga, sulla quale la Provincia, o meglio Abm Ict (controllata di via Tasso), sta puntando con ingenti investimenti. E anche in questo caso i Comuni sono stati chiamati a decidere se cedere gratis l’uso della rete fognaria. “Arcene è stato uno dei pochi paesi a non concedere l’utilizzo delle reti ad Abm ict. Mi danno del troglodita, ma io rispondo che non si fa nulla per niente. O ci garantiscono che gli utili, o parte di essi, verranno spartiti con gli enti locali, oppure non se fa nulla”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Stefano...

    Bravo il Sindaco. Avrebbe fatto bene a consigliare il Comune di Dalmine, dove e’ segretario comunale, ad un comportamento piu’ oculato circa abmict….non si fa nulla per niente… ma, ad ognuno il suo lavoro.