BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Al via il Festival del Cinema d’ArteSgarbi presidente della Giuria

La VII edizione del Festival Internazionale del Cinema d’Arte “Premio Le Mura d’Oro” inizierà venerdì 18 luglio per chiudersi il 26 luglio. La prestigiosa kermesse, in piazza Mascheroni, vanta il supporto della Rai e anche di istituzioni e associazioni. Una giuria prestigiosa presieduta da Vittorio Sgarbi e composta da altri esperti decreterà tra i 33 film ammessi i vincitori dei due concorsi Cinema d’Arte e Sottoventi.

Più informazioni su

Tutto il programma del Festival

La VII edizione del Festival Internazionale del Cinema d’ArtePremio Le Mura d’Oro” inizierà venerdì 18 luglio per chiudersi il 26 luglio. La prestigiosa kermesse, programmata in piazza Mascheroni, vanta il supporto e il patrocinio di istituzioni, associazioni, enti e televisioni del gruppo Rai. Il Festival celebra e promuove i linguaggi universali del cinema e dell’arte: un momento di dialogo e di confronto tra le arti, in cui epoche, spazi e prospettive eterogenee e spesso distanti si riavvicinano attraverso l’occhio umano e tecnologico della settima arte.
Una giuria prestigiosa presieduta da Vittorio Sgarbi e composta da esperti nel campo delle arti visive e critici di storia dell’arte e del cinema decreterà tra i 33 film ammessi i vincitori dei due concorsi Cinema d’Arte e Sottoventi. Il primo concorso vedrà impegnate pellicole che eleggono protagonisti i temi e le immagini del mondo dell’arte, in cui le varie espressioni artistiche vengono evocate per descrivere un’epoca, per costruire un documento psicologico o di costume, per interpretare il mondo di un artista, per fissarne un ritratto critico – estetico. Il secondo concorso – Sottoventi – sarà dedicato a opere a tema libero dalla durata massima di venti minuti, in cui concisione ed efficacia narrativa accompagnino una perfetta sintesi di forma e contenuto.
Numerosi eventi arricchiranno il programma del Festival, celebrando l’arte in tutte le sue molteplici forme d’espressione: interessanti confronti di opinioni tra importanti personaggi e proiezioni di film fuori concorso sveleranno gli infiniti legami del cinema con molteplici forme d’arte.
 "Visioni di Lombardia" – sabato 19 luglio – consiste in un appuntamento dedicato alla valorizzazione della Lombardia intesa come ambientazione di famosi film nonché terra natia di personalità che operano in differenti campi d’attività. Un evento nell’evento nato per questa settima edizione con l’intenzione di ripeterlo nei prossimi anni, valorizzando di volta in volta le differenti province lombarde.
Massimo Zanello – Assessore alle Culture, Identità e Autonomie della Lombardia, Benito Melchionna – Già Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Crema e Giuseppe Remuzzi – Dipartimento di Immunologia e Clinica dei trapianti Ospedali Riuniti di Bergamo/Istituto Mario Negri, introdurranno l’appuntamento e a seguire verrà proiettato il film “Colpire al cuore” di Gianni Amelio, nel quale la Città di Bergamo compare in tutto il suo splendore. Nel corso della serata “Luci del Festival” – giovedì 24 luglio – la cinematografia d’arte diverrà protagonista assoluta. Il Maestro Mario Donizetti introdurrà la serata creando una serie di parallelismi tra la sua attività e quella svolta dal pittore Johannes Vermeer, protagonista della pellicola “La ragazza con l’orecchino di perla” di Peter Webber che sarà proiettata a seguire. 
Città Alta si tingerà invece di note glam venerdì 25 luglio con l’evento “La Moda dell’Arte” nel corso del quale la moda sarà celebrata nelle sue accezioni di stile ed eleganza grazie all’intervento di attori protagonisti del settore: Mario Boselli – Camera Nazionale della Moda, Giovanni Bozzetti – Comitato Lombardia per la Moda, Giulio Di Sabato – Assomoda e Diego Dalla Palma. Coinvolti in una sorta di talk show offriranno la loro testimonianza e condurranno alla proiezione del film “Prêt-à-porter” di Robert Altman.
Per sottolineare il proprio carattere internazionale e interculturale, nonché l’universalità del linguaggio cinematografico, nella serata di domenica 20 luglio il Festival dedicherà un momento di promozione culturale e cinematografica al Canada, Paese Ospite di questa edizione. Alla presenza di René Rozon, direttore del Festival International du Film sur l’Art di Montréal, verrà proiettato il film vincitore del Grand Prix 2008 “Jimmy Rosenberg – The father, the son & the talent”. La serata sarà anche l’occasione per celebrare il grande cineasta Norman McLaren con la proiezione di alcuni suoi cortometraggi tra cui “Love on the wing” e “Neighbours”.
Da evidenziare l’appuntamento con la serata inaugurale: venerdì 18 luglio, dopo l’apertura ufficiale a cura di Vittorio Sgarbi, verrà consegnato l’award alla carriera a Helmut Berger, alla cui presenza sarà proiettato il film “La Caduta degli dei”, opera di Luchino Visconti che sancì il successo dell’attore austriaco.
Un Festival all’insegna della valorizzazione della cultura e della sua promozione, sempre pronto a rinnovarsi e a proporre interessanti stimoli per un pubblico che desidera esplorare nuovi orizzonti e andare oltre quello che appare. Un Festival in cui il cinema si mette in scena vestendo abiti sempre diversi e divenendo protagonista assoluto.

Tutto il programma del Festival

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.