BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Zingonia, 300 mila euro di bolletta non pagata Belotti chiede l’intervento del ministro Maroni

"Basta con le zone franche in cui lo Stato non esiste". Nel corso di una riunione presso la Prefettura di Bergamo ?? emerso che i condomini Athena non avrebbero pagato le bollette dell'acqua per un valore di 300 mila euro. Il consigliere regionale leghista per arginare il problema si ?? rivolto direttamente al ministro dell'Interno Maroni.

Più informazioni su

"Basta con le zone franche in cui lo Stato non esiste". I condomini di Zingonia sono spesso al centro di fatti di cronaca per delinquenza o spaccio. Ma nei mesi scorsi hanno fatto parlare anche per le insolvenze astronomiche di elettricità e gas. Nel corso di una riunione presso la Prefettura di Bergamo, alla presenza del Prefetto, dei sindaci dei Comuni di Osio Sotto, Ciserano, Verdellino e Boltiere è emerso che i condomini Athena (nella foto a destra, ndr) non avrebbero pagato le bollette dell’acqua per un valore di 300 mila euro. Il consigliere regionale leghista Daniele Belotti per arginare il problema si è rivolto direttamente al ministro dell’Interno Roberto Maroni. "Legittimando, come fa il prefetto in base ad una presunta “questione sociale”, l’esenzione al pagamento del servizio idrico a questi inquilini, molti dei quali con vari precedenti penali, non si fa altro che premiare chi già è propenso a delinquere – spiega il consigliere -. Invitiamo il ministro a sollecitare la Prefettura di Bergamo ad intervenire in modo rigoroso al fine di sanare la situazione di insolvenza degli inquilini dei condomini Athena provvedendo, come succede per qualsiasi altro utente, a sospendere il servizio idrico e a riattivarlo solo dopo il pagamento dei 300 mila euro di debito. Chiediamo inoltre di ricordare al Prefetto di Bergamo che atteggiamenti buonisti come quello tenuto riguardo alla reiterata insolvenza  da parte degli inquilini dei condomini Athena non contribuiscono certo ad una efficace integrazioni degli immigrati".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Marco Cimmino

    Non capisco perchè, in Italia, quando ci sono in ballo gli extracomunitari, si debba sempre finire collo scannarsi da posizioni antitetiche. Mi pare che qui la questione non sia del nome di Stato che la gente ha impresso sul documento (ammesso che ce l’abbia, il documento), ma sul rispetto da parte di tutti della legge. In un Paese normale, chiunque non paghi le erogazioni ne subisce le conseguenze, quale che sia la sua nazionalità: è una regola elementare e dimenticata…

  2. Scritto da Casoncello

    La realtà è che Zingonia, almeno nelle aree più centrali, è diventata una foresteria. E, come tutti i ghetti, non ci ha messo molto a trasformarsi in un ricettacolo di degrado. Dal mancato rispetto delle più elementari norme di buon senso civico alla criminalità il passo è brevissimo. Chi viene incoraggiato a comportarsi da colonizzatore se ne sbatte delle leggi, figuriamoci se gli passa per l’anticamera del cervello di pagare pure l’acqua che consuma.

  3. Scritto da arcierebergamsco

    urei.. aspetta un attimo quello che dici se si vuole fare una truffa, ma se uno chiude i battenti perche gli è andata male ne paga le conseguenze.e deta come la dici di solito indagno e qualcuno finisce deltro per bancarotafraudolenta…poi sulle vie della giustizia sappiamo come va. ma che onesti cittadini si ritrovino senza gas perche centrlaizzato solo perche un bel po di extracom non pagano lo trovo brutto, e che cacchio gli si confisca la casa, se poi andiamo a vedere la meta sono irregolari

  4. Scritto da Casoncello

    A me, per un contatore ballerino, arrivano bollette da far paura. E questi non pagano… Insomma, gli ammanchi causati dai soliti noti vanno controbilanciati mettendo le mani in tasca a Pantalone.

  5. Scritto da ureidacan

    Cosa c’entra la sicurezza o i reati con il mancato pagamento di un debito. Per di pù un debito per consumo di acqua potabile. Consiglio a Belotti di chiedere l’intervento di Maroni anche per gli oltre mille fallimenti l’anno in provincia di Bergamo.Seguendo la sua logica dovremmo fare arrestare questi imprenditori che non pagano (a volte diversi milioni di euro) e falliscono.

  6. Scritto da ARCIEREBERGAMSCO

    ureidacan… ma che cnetra? uno lavora e se va male fallisce e ne paga le conseguenze…
    qui uno prende la casa fa il cavolo che vuole e non paga nulla. e dobbiamo sopperire a queste cose? io non ho pagato le spese condominiali perche non avevo i soldi e l’amministratore mi ha fatto l’ingiunzione del tribunale con pignoramento di 18 mt quadri di casa.
    Dolente ho pagato a rate…fortuna ha voltuo chele cose sono cambiate
    o forse le ase valgono meno di 300 mila eruo?

  7. Scritto da ureidacan

    Quando un imprenditore fallisce è perchè non ha pagato 100 mila di stipendi, 50 mila di tasse, 100 mila di fornitore, 10 mila di acqua, 20 mila di gas ecc. ecc. Le conseguenze del fallito è che non paga niente perchè non ha come pagare ( i dipendenti, il fisco, i fornitori si attaccano), proprio come chi non può pagare i 300 euro di acqua a Zingonia.