BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ubriaco e drogato in auto, uccise una donna Condannato a due anni e sei mesi

Nello stato di alterazione in cui si trovava non poteva evitare l'incidente. Il giudice per le indagini preliminari ha confermato, ieri in sede di patteggiamento, che il 39enne di Castelcovati che uccise una donna di Treviso in uno schianto in A4, guidava sotto l'effetto di alcol e droga. Condannato per omicidio colposo, guida in stato di ebbrezza e sotto l'effetto di stupefacenti.

Più informazioni su

Guidava ubriaco e sotto effetto di droga: per questo, secondo il giudice, non riuscì a fermarsi e investì in A4, uccidendola,Elisa Morellato, 30enne di Treviso. M. C. non riuscì a fermare la Volkswagen Golf sulla quale viaggiava. L’uomo, 39 anni, di Castelcovati, con precedenti penali, oggi ha patteggiato di fronte al Giudice per l’udienza preliminare Raffaella Mascarino: per lui la condanna è di 2 anni e 4 mesi per omicidio colposo, di un 1 mese e 2000 mila euro di multa per guida in stato di ebbrezza e di un ulteriore mese (con stessa multa) per guida sotto l’effetto di stupefacenti. La sua patente è sospesa, per un anno.
L’incidente si era verificato attorno alle 15,30 di venerdì 21 marzo lungo l’A4, sulla carreggiata per Milano, nel tratto tra Grumello del monte e Bolgare: la giovane di Treviso, alla guida di una Peugeot, era stata tamponata con violenza dalla Golf del 39enne di Castelcovati, e solo in un secondo momento, secondo la ricostruzione, era finita contro un suv che si trovava di fronte a lei. L’impatto era stato violento e per la donna non c’era stato nulla da fare. Dopo l’impatto il 39enne era stato subito sottoposto a misura cautelare in carcere, perché i test avevano accertato che guidava sotto l’effetto di alcol e stupefacenti. Ieri il giudice a confermato: il suo stato di alterazione gli ha impedito di evitare l’incidente.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Elio

    Chissà cosa ne pensano i genitori della ragazza ?
    Vediamo cosa dicono quelli che vogliono la droga libera !!