BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Niente soldi? Non ti ridò il furgone”Due fermati per estorsione e ricettazione

Un imprenditore bresciano arrestato e un barista milanese fermato: secondo gli inquirenti sono colpevoli di ricettazione ed estorsione in concorso. I due avrebbero fatto sparire il 9 luglio il furgone di un imprenditore bergamasco, al quale poi hanno chiesto 5 mila euro in cambio del mezzo di trasporto. I carabinieri hanno arrestato il bresciano mentre stava per riscuotere i soldi richiesti.

Più informazioni su

“O mi dai i soldi o non ti riconsegno il furgone che ti ho rubato”: questa l’estorsione che un imprenditore residente a Ospitaletto (Brescia) stava portando a termine giovedì sera a Ponteranica, ai danni di un collega della zona. L’uomo è stato arrestato, dopo essere stato colto in flagranza mentre stava per incassare 5 mila euro dalla persona che aveva minacciato. Fermato anche un suo complice.
Per i due l’accusa è di estorsione e ricettazione in concorso. Secondo i carabinieri di Zogno, che indagano sui fatti, M. F. M., 42 anni, originario di Roma e residente a Ospitaletto, con T. D., 37 anni, nato a Crotone e residente a Milano (barista pregiudicato), avevano fatto sparire il 9 luglio, nel capoluogo lombardo, il furgone Fiat di un imprenditore bergamasco della zona di Ponteranica, che aveva a bordo diversi infissi per un valore complessivo di 50 mila euro.
Negli ultimi giorni i due hanno fatto scattare l’estorsione, contattando l’imprenditore bergamasco: “O ci consegni 5 mila euro in contanti o non ti ridiamo il furgone”. La vittima dell’estorsione ha ceduto alla richiesta, almeno in apparenza. Ha accettato di vedere i due complici a Ponteranica per consegnare loro i soldi richiesti e riavere il suo mezzo di trasporto. Ma ha anche avvisato i carabinieri, che si sono appostati non lontano dal luogo dell’appuntamento. Al momento della consegna dei contanti i carabinieri in borghese hanno bloccato e arrestato M. F. M. Durante le indagini hanno quindi individuato il barista 37enne pregiudicato di Milano, sottoposto a fermo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.