BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

In ruolo 453 insegnantiCoperta meno della metà dei posti

Il ministro della Pubblica istruzione Maria Stella Gelmini ha firmato il decreto che prevede l'immissione in ruolo di 25.000 docenti in tutta Italia, di cui 4.427 in Lombardia e 453 in provincia di Bergamo. In Bergamasca viene così coperta meno della metà dei posti disponibili che sono 1.051.

Più informazioni su

Il ministro della Pubblica istruzione Maria Stella Gelmini ha firmato il decreto che prevede l’immissione in ruolo di 25.000 docenti in tutta Italia, di cui 4.427 in Lombardia e 453 in provincia di Bergamo. Di questi 130 sono insegnanti di sostegno mentre 2 fanno parte del personale educativo. 
La nuova squadra di insegnanti è suddivisa nei vari ordini di scuola, precisamente 27 nella scuola per l’infanzia; 102 nella primaria; 103 nella secondaria di primo grado; 89 nella secondaria di secondo grado: in tutto 321 insegnanti. I posti disponibili all’interno dell’organico orobico sono molti di più: per l’infanzia 55 (più 18 per il sostegno); per la primaria 200 (più 80 per il sostegno), per la secondaria di primo grado 291 (più 178 per il sostegno); per la secondaria di secondo grado 202 (più 27 per il sostegno), per un totale di 748 (più 303 per il sostegno). A  conti fatti viene così coperta meno della metà dei posti liberi.
"Ancora una volta un’occasione persa – spiega Loris Colombo, segretario provinciale dello Snals -. Purtroppo il Governo nemmeno stavolta è riuscito a risolvere il problema del precariato. Da anni proponiamo l’immissione in ruolo di tutti i precari anche perché abbiamo dimostrato che i costi sono uguali. Il problema economico è legato semmai alla ricostruzione della carriera  e, proprio per alleviare questo, abbiamo suggerito che la ricostruzione della carriera venga spalmata su più anni. Avrebbero potuto dimostrare di essere in grado di invertire la tendenza rispetto ai governi precedenti".

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.