BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Albinoleffe, preso il terzino Renzetti

Ufficializzato l'acquisto dell'esterno sinistro: arriva in comproprietà dal Genoa. Rientra dal prestito al varese il difensore Luoni. Venerdì la presentazione con gli altri volti nuovi Sau e Laner.

Più informazioni su

L’Albinoleffe ufficializza l’acquisto dal Genoa, in comproprietà, del promettente esterno sinistro Francesco Renzetti, classe 1988, giocatore che, nonostante la giovane età, ha già collezionato 64 presenze in serie C1. Rientra dal prestito al Varese Francesco Luoni, difensore, classe 1988 che nella scorsa stagione ha disputato 29 partite con la maglia biancorossa. I due giocatori, insieme all’attaccante Marco Sau e al centrocampista Simon Laner, verranno presentati ufficialmente alla stampa venerdì 18 luglio, alle 15.30, nella sala Scirea del Centro Sportivo di Verdello.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Farfarello

    Quoto Alice. E’ infatti proprio questo il problema. L’AlbinoLeffe in questi 10 anni ha ottenuto il massimo grazie non solo alla bravura di giocatori e allenatori, ma anche alla “forza del gruppo”. E stavolta non si tratta di una frase banale ad uso e consumo di giornalisti scocciatori. Del Prato era uno dei perni di questo Gruppo. Andreoletti ha certamente il grande merito di sapere fare di conto, ma nelle relazioni umane lascia alquanto a desiderare. Chissà se anche quest’anno gli andrà bene.

  2. Scritto da Casoncello

    Ma i sogni non si possono alimentare di costose utopie, altrimenti rischiano di trasformarsi in incubi.

  3. Scritto da alice

    Mr Casoncello, ha frainteso il mio discorso. La forza dell’AlbinoLeffe è da sempre il coraggio di buttare il cuore oltre l’ostacolo e questo non è qualcosa che si compra, ma lo si costruisce passo dopo passo. Non sto parlando di denaro, parlo di relazioni umane in una società di calcio che è arrivata dove è anche grazie alle persone che ne fanno parte e non solo per merito del fiuto contabile di chi la presiede. Chi propone il denaro come unico valore, si troverà circondato da mercenari.

  4. Scritto da alice

    E’ vero, Andreoletti sa far di conto, ma la spina dorsale che ha retto la storia dell’Albinoleffe fino ad oggi si è via via dissolta e il presidente non è stato capace di rinnovarla con nuovi innesti destinati a durare. Sono rimasti Poloni e Garlini a difendere la bandiera, basteranno a trasmettere il “vigore seriano” alle nuove leve? Il freddo calcolo, da solo, non basta per realizzare i sogni.

  5. Scritto da Casoncello

    Che dire? Il GreNoLi dei tempi moderni, in salsa seriana. Chapeau.

  6. Scritto da Farfarello

    Bisogna cominciare da subito ad accendere un cero a Madonna. Perchè se salva questa squadretta la prossima stagione, avrà già fatto più di un miracolo. Renzetti, Luoni, Sau e Laner dove li hanno pescati? Complimenti ad Andreoletti: l’unico presidente che sia riuscito a guadagnare col calcio negli ultimi anni.Ha investito briciole e ottenuto milioni. Chissà se gli andrà bene anche coi 4 moschettieri di cui sopra. Se ci riesce, potremmo proporlo al ruolo di presidente della Consob

  7. Scritto da Casoncello

    Andreoletti non aveva altra scelta. Sa far di conto? Beh, torna a suo merito…