BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Approvato il piano venatorioTornano i capanni in Bergamasca

Il Consiglio Provinciale di Bergamo ha approvato con 28 voti a favore e un solo contrario il nuovo Piano faunistico venatorio che garantisce confini certi alle zone di divieto e il ripristino degli appostamenti fissi, sospesi per effetto del pronunciamento del Tar di Brescia.

Più informazioni su

Il Consiglio Provinciale di Bergamo ha approvato con 28 voti a favore e un solo contrario il nuovo Piano faunistico venatorio, lo strumento per la gestione conservazionistica della fauna selvatica e la disciplina del prelievo venatorio sostenibile.

Il nuovo Piano è stato sottoposto alla Valutazione ambientale e strategica (Vas): ciò significa che sono stati coinvolti tutti i portatori di interessi diffusi in campo ambientale e faunistico. Sono diverse centinaia i soggetti che hanno prodotto oltre 60 osservazioni, molte delle quali recepite nel Piano stesso. Questo costituisce una novità di rilievo nel panorama della gestione faunistico-venatoria, materia spesso all’origine di divergenze e pareri contrastanti tra mondo venatorio e protezionistico.

Il nuovo Piano consente apre una nuova stagione venatoria con una geografia parzialmente rinnovata. Inoltre mette un punto fermo alle molte incertezze che hanno attraversato il mondo venatorio bergamasco dall’autunno scorso: garantisce infatti confini certi alle zone di divieto e il ripristino degli appostamenti fissi, che erano stati sospesi per effetto del pronunciamento del Tar di Brescia, sulle precedenti pianificazioni.

Per l’assessore all’Agricoltura, Caccia e Pesca, Luigi Pisoni "il nuovo Piano rappresenta uno strumento teso a conciliare le legittime esigenze dei cacciatori con alcuni criteri sostanziali di protezione e gestione della fauna selvatica. L’auspicio è che questo Piano possa costituire il punto di partenza per una sempre maggiore collaborazione tra tutti i soggetti che a vario titolo dimostrano attenzione per le esigenze dell’ambiente e per la tutela del territorio rurale".

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.