BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Il Centro Psico Sociale è chiuso ma L’Eco annuncia che apre. Evviva

Il nuovo Centro Psico Sociale di Boccaleone è ancora chiuso, come ha segnalato Bergamonews e come hanno confermato gli Ospedali Riuniti. Ma L'Eco di Bergamo annuncia che la struttura "apre", senza indicare quando e abbandonandosi ad una fastidiosa ironia sui pazienti. Un classico esempio di controinformazione?

Più informazioni su

Il cartello (come la foto che abbiamo pubblicato) parla chiaro. Il nuovo Centro Psico Sociale di Boccaleone è chiuso "causa lavori in corso". E non si sa, salvo aver doti divinatorie, quando aprirà. I pazienti in cura, "sfrattati" dal Matteo Rota (liberato anzitempo in vista di un trasloco ancora di là da venire), possono rivolgersi agli Ospedali Riuniti, a cui fanno capo però solo i soggetti più gravi.
Bene, ce ne sarebbe abbastanza per denunciare un disservizio, senza voler fare la caccia alle streghe. Bergamonews ha dato conto della situazione, segnalando il problema e dando voce ai Riuniti per un chiarimento.
Ieri sulle pagine de L’Eco di Bergamo un articolo al limite del surreale. Fin dal titolo: "Boccaleone, apre il centro psico sociale". Sì, proprio così: apre. Anche se, cartello e foto alla mano, il Cps è chiuso. 
Lo zelante cronista (lo stesso che firma nella stessa pagina un ampio servizio sul progetto di riconversione dei Riuniti, non sarà un do ut des?), non essendo uno sprovveduto, non può però negare la realtà. E attacca così il suo servizio di controinformazione: "Un maggior coordinamento non avrebbe certo guastato e avrebbe perlomeno permesso a pazienti delicati come quelli psichiatrici di non andare ulteriormente in confusione (che sublime ironia, sulla pelle dei malati, ndr), ma almeno (!!!!) il Centro Psico Sociale degli Ospedali Riuniti, in via Boccaleone, sembra (?!?) essere finalmente prossimo all’apertura, prevista tra un paio di settimane al massimo".
Almeno, sembra, finalmente: parole che nemmeno l’ufficio stampa dell’ospedale ha usato. Ma, si sa, a volte l’eccesso di zelo gioca brutti scherzi. Anche ai cronisti che avendo una onorata carriera alle spalle dovrebbero evitare difese d’ufficio che alimentano sgradevoli sospetti.     

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Lory

    “Avv.”Pietro, visto che ti sei autonominato difensore dello “stile” dell’eco di bergamo mi dici dov era questo meraviglioso esempio di stile quando bergamonews è nato? Il nuovo giornale di bergamo ne ha dato notizia bergamosette ne ha dato notizia il corriere della sera ne ha dato notizia .. e l eco?non mi pare di averla letta… ho letto solo una bella pubblicità in cui esalta il nuovo sito on line dell eco… che peraltro è tale è quale a prima.. bell esempio di stile e pluralismo!!!

  2. Scritto da ARCIEREBERGAMSCO

    ma che ben vengano le tirate di orecchie e anche le prese per il naso di questo giornale che non ha piu nulla di giornale, è in balia di giovani con sedia sotto il culo solo perche scaltri, e pronti a ricorrere all’ordine a fare causa. Oggi pubblicano un titolone sulle auto a gas e mettono una foto grande come una casa con scritto metano…ridicoli!!!!

  3. Scritto da Pietro

    Cara Lory,
    non difendo lo stile de L’Eco, ma lo stile in generale. Ripeto: i giornali si fanno la guerra a suon di copie ma non ho mai letto su Repubblica un articolo che fa le pulci al Corriere per errori in pagina o per letture diverse della stessa notizia, e viceversa. Confermo il giudizio sul provincialismo. Ma vedo che in questo sito c’è molta voglia di anatemi e scomuniche. Divertitevi pure. Secondo me il pluralismo è altro.

  4. Scritto da arcierebergamasco

    Caro Pietro, si da il caso che il corsera e la repubblica siano due grandi giornali, e anche se si volesse fare cio che dici non sarebbe possibile, non cè notizie, sono entrambi seri
    Mentre in provincia quando si ha uno strapotere dettato sulla morte della gente che regna ormai da anni, lo si deve fare. Aprire gli occhi e sentire le due campane spesso fa si che la gente capisca, lungi da me far morire l’eco, ma chi sta sopra le parti, si renda conto delle cavolate e dei giochini interni…

  5. Scritto da arcierebergamasco

    …il potere a volte se lo prendono loro e credimi spesso chi sta sopra le righe ne sa poco e nulla, ad essere sincero, credo che alla curia la guerra dettata da ongis a Bettoni non freghi nulla, ma frega a qualcuno che ha promesso la poltrona a ongis e lui sfrutta il mezzo che ha per fare cattiovo tempo dove vuole, altro che berlusconi e il conflitto di interesse
    qui anche se in piccolo è vergognoso che facciano questo… e decidano le sorti di gente politica solo perchè non ce alternativa…

  6. Scritto da arcierebergamasco

    MA è mai possibile che a Bergamo non si sia mai riusciti a fare e contratare il giornalone? Chi ci ha provato si trova stroncato o viene coinvolto nel calderone de l’eco per proibire l’avvento di altre realta, e se qualcuno non cede lo si stronca a livello pubblicitario…
    I ricattini se fai pubb la qui non la fai, o pegio se non fai la qui costa meno!
    oggi per diventare azionista de l’eco basta poco, basta annunciare l’imminente apertura di un nuovo giornale…
    Volgiamo parlare delle assunzioni

  7. Scritto da arcierebergamasco

    Gente che non merita di stare manco al giornale parrochiale domina citta e provincia…altri che sono li perche hanno minacciato cause… conta 100 redattori di cui lavorano a malapena in dieci, gente che ha il potere di far cadere una squadra di calcio quando come vuole, ( solo adesso che è di ruggeri quando era di radici tutto era perfetto) Volgiamo parlare di redattori che anche se assunti da leco fanno gli adetti stampa?
    ma fammi il paicere pietro, sii serio e difendi il difendibile,

  8. Scritto da arcierebergamasco

    o che per assurdo, sono li perche fidanzti/e di qualcuno, gente che fa la baglia a chi sta in regione??? dai su siamo mica tutti bamboccioni come qualcuno ci fa credere…
    e mi fermo qui…ma se ne vuoi altre chiedi pure…

  9. Scritto da stefania b.

    Lo diceva ieri un lettore. “vedrete che L’Eco dirà che va tutto bene”. Cosa che si è puntualmente verificata. Era Nostradamus oppure sapeva che dalle nostre parti vigono certi sistemi?

  10. Scritto da ARCIEREBERGAMSCO

    ma io dico, dopo la strada con le buche ch ebuche non cerano e non voglio pensare di come sia stato fatto quell’articolo. Oggi, questo, i giornalisti ritirati… ma non si puo fare qualcosa di piu per far si che i vertici possano capire che cosi non va? io capsico che bg news faccia il suo lavoro, ma credo che i malanni di Niccoli siano dovuti alla gestione della sua creatura… posibile che nessuno se ne accorga??

  11. Scritto da Silvano

    Siamo nel 2008. Vi sorprendete ancora di quello che scrive L’Eco di Bergamo. ma dai siamo seri……..

  12. Scritto da Stefano...

    Controinformazione???
    questione di punti di vista, L’eco rappresenta per il territorio l’INFORMAZIONE.
    Adesso, BGNews, non te ne approfittare perche’ c’e’ un vescovo in partenza, appena cacciato Ongis, verrete scomunicati ;-)

  13. Scritto da Luca

    l’eco non vale la carta su cui è stampato… ridicolo come sempre

  14. Scritto da M.S.

    Che dire siamo alle solite. Il solito modo di fare informazione di Ongis. Per il resto rimando al mio commento all’articolo sulla vicenda Ongis-Bettoni di qualche giorno fa, tanto ripeterei la stessa cosa.
    Ad ARCIEREBERGAMASCO vorrei chiedere chi è questo Niccoli e perchè lo nomina?

  15. Scritto da Pietro

    Ma smettetela di fare le prediche alla “concorrenza”. Anche questo è un segno di provincialismo: è come se, con le debite proporzioni, la Repubblica stesse li a guardare tutti i giorni cosa scrive o non scrive, e come, il Corriere. Non fate i perfettini, anche voi di Bgnews avete i vostri guai. Sulla vicenda di Bettoni alla festa Pd avete scritto che la direzione de L’Eco ha ritirato i moderatori: ma se io ero presente a un dibattito con Fioroni moderato da un vicedirettore del bugiardino?

  16. Scritto da alberto ti

    Se scoprite un giornale che abbia come linea editoriale la ricerca della verità segnalatemelo per favore. Farò l’abbonamento fino a che morte non ci avrà separato. Grazie.

  17. Scritto da giovanna p.

    Caro Pietro, prima di scrivere bisognerebbe informarsi. Il dibattito a cui fai riferimento, e che era moderato dal vicedirettore Franco Cattaneo, si è svolto il giorno prima che scoppiasse lo scontro Ongis-Bettoni. Cattneo, pur bravissimo, non poteva sapere il giorno prima quel che sarebbe successo 24 ore dopo. Perchè, caro Pietro, non l’hai avvisato tu che sai tutto?

  18. Scritto da Silvano

    Non ci si può sorprendere di L’Eco di BG a conduzione Ongis, siamo seri, non è un problema di Bergamonews che è nato ieri. L’Eco è L’Eco Filodiretto da CL. o sbaglio?

  19. Scritto da marco

    allora caro Pietro,
    1) non so che studi tu abbia fatto, ma di sicuro non di tipo economico, perchè di strategia d’impresa non capisci molto! ovvio che la repubblica guarda cosa scrive il coriere e vice versa, sono concorrenti, e lo studio dei concorrenti è essenziale per agire con una strategia dinamica e vincente nel mercato;
    2) bg news non fa prediche, corregge gli errori di informazione che vengono trasmessi ai bergamaschi.

  20. Scritto da francesca rampi

    La cosa non mi stupisce, L’Eco è anche questo e sì, ha un sacco di difetti. Però mi permetto di dire che Bergamonews certo non è imparziale e oggettivo!! La marchetta al documentario pro gay ne è una dimostrazione lampante, era privo di contraddittorio!

  21. Scritto da Pietro

    Cara Giovanna,
    l’out-out di Bettoni sul nome della giornalista è di un paio di giorni prima del 4 luglio, come mi hanno detto amici del Pd e come dovrebbero sapere i giornalisti di Bgnews. Caro Marco, certo che i giornali si tengono d’occhio tra loro ma per una questione di stile non si correggono tra loro con articoli sulle rispettive testate. Volete dirmi che Bgnews non fa errori? Caspita! La verità viene appunto ricercata ma nessuno la possiede, né L’Eco né Bgnews.

  22. Scritto da ilaria

    E nemmeno tu, caro Pietro. L’out-out di Bettoni???? Semmai sarebbe aut aut, e sarebbe latino non inglese, e non avrebbe senso in nessuna delle due lingue.

  23. Scritto da Casoncello

    A Trescore c’è un altro Cps. Credo sia dell’azienda ospedaliera Bolognini di Seriate. Potrebbero organizzare un bus navetta, imbarcando i pazienti a Boccaleone…

  24. Scritto da arcierebergamsco

    caro MS Niccoli è colui che pochi gg fa è stato premiato a milano e dove l’eco ha messo una bella foto e intervista, è un uomo che ha fatto grande un giornale di provincia, e che il vescovo ha messo in cantina per anni, ma grande amico di un cardinale che oggi fa il papa…
    ma alla lunga se l’eco è dove è deve tutto a lui, propietà comprese…
    Ongins non è altro che la pedina del vescovo.
    ma si dice che: ” a volte ritornano… ”
    staremo a vedere, pochi sono contenti del giornalone

  25. Scritto da Cla

    Mi diverte leggere Pietro che dice ” bgnews manca di stile” quando si permette di tirare un pò le orecchie all ‘eco .. vorrei dire a Pietro che era ora che qualcuno rompesse il monopolio dell informazione fatta di anatemi,scomuniche,sottorifugi, servilismo e occultamento di notizie!cmq hai ragione bgnews non è perfetto ma ègiovane e come un giovane è impulsivo dirtetto e compie errori però li fa con lo spirito di chicerca di dimostrare ilproprio libero pensiero senza legami senza oblazioni…