BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Esce Bobo, scoppia la furia ultrà

La promessa ultrà della contestazione, annunciata da giorni, è stata puntualmente mantenuta. Dopo aver accerchiato l'auto di Bobo, il gruppo se l'è presa con i giornalisti entrando all'interno del centro Bortolotti: attimi di tensione, poi ha prevalso il buon senso. Guarda il video.

Più informazioni su

Bobo Vieri ritorna e riporta indietro le lancette dell’orologio atalantino. Non a un anno fa, quando se ne andò alla Fiorentina, ma al novembre scorso. Al clima cupo di Atalanta-Milan. Un salto nel tempo, direttamente nel medioevo del tifo. La promessa ultrà della contestazione, annunciata da giorni, è stata puntualmente mantenuta. A guidarla i soliti noti, compreso chi si rese protagonista degli "inviti" a Doni e soci di non proseguire la sfida con i rossoneri. Niente di nuovo insomma, niente di buono. Anzi, forse il peggior modo di iniziare la stagione.
Di solito, la presentazione di un giocatore è una festa, stavolta è stata un’occasione per insultare e minacciare tutto e tutti: società, Vieri, Osti, i giornalisti presenti. Il culmine della tensione si è toccato all’uscita della berlina scura di Vieri dal centro Bortolotti, scortata da un’auto della Digos. Il centinaio di ultrà presenti ha urlato di tutto a Bobo poi, visto che con un colpo di gas il "bersaglio" si è allontanato in fretta, il gruppo se l’è presa con i cronisti presenti, avvicinandosi in maniera minacciosa. Alcuni, approfittando del cancello aperto, sono entrati per fare la faccia brutta e spaventare  gli odiati giornalisti. C’erano anche alcune tifose. "Adesso continuate a scrivere le vostre c…" ha gridato una. Ci sono stati attimi di tensione, è piovuto anche un fumogeno, poi per fortuna è prevalso il buon senso.
Si è però rischiato il peggio, anche perché la sicurezza era garantita soltanto da due carabinieri, che si sono tenuti ben distanti dall’orda inferocita. Evaporata la furia, gli ultras si sono poi allontanati, sgomberando la strada (rimasta bloccata per almeno mezzora) lasciando appeso alla cancellata un mega striscione a sintetizzare il loro "dissenso" nei confronti della società.
Il video della rabbia ultras

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.