BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Gli sparano in casa, imprenditore ferito

Un imprenditore di Sant'Omobono è rimasto ferito a causa di un colpo di pistola sparato da uno dei due malviventi che attorno alle 20,30 del 6 luglio si sono introdotti nella sua abitazione. Il 48enne, in condizioni non gravi, ha raccontato di aver aperto la porta ai due, che gli hanno chiesto dei soldi. Mentre li spingeva verso l'uscita - sempre secondo la sua testimonianza - è stato ferito al torace dal colpo di pistola. Sui fatti indagano i carabinieri di Zogno.

Più informazioni su

I conti non tornano ancora ai carabinieri del nucleo operativo radiomobile di Zogno. Non è chiaro, infatti, se il colpo partito domenica attorno alle 20,30 da una pistola calibro 7,65 e finito nel torace di un imprendito  re di 48 anni, sia da ascrivere ad un tentativo di rapina in abitazione da parte di due perfetti sconosciuti oppure ad un tentato omicidio – o di intimidazione – nell’ambito di affari non proprio trasparenti nei quali sarebbe coinvolto lo stesso imprenditore.
Per ora solo le sue testimonianze hanno permesso una prima ricostruzione dei fatti. Ecco quanto ha affermato l’uomo tra la notte scorsa e questa mattina agli Ospedali Riuniti, dove è stato ricoverato. Ieri sera (6 luglio) Ernesto Galli, già noto alle forze dell’ordine e imprenditore nella distribuzione della carta stampata, si trovava nel suo appartamento in via alle Fonti 43 (nella foto), a Sant’Omobono Terme. Lui stesso avrebbe aperto la porta a due persone arrivate indisturbate fino all’uscio. E a quel punto i due – perfetti sconosciuti secondo Galli – sarebbero entrati in salotto e avrebbero iniziato a chiedergli dei soldi.
L’imprenditore sostiene di aver rifiutato di assecondare le loro richieste. E avrebbe spinto i due presunti sconosciuti verso la porta di casa, alzando la voce. Mentre usciva, però, uno dei due malviventi ha estratto velocemente una pistola calibro 7,65, lasciando partire un colpo che ha ferito l’imprenditore alla parte sinistra del torace.
Entrambi si sono quindi dileguati, allontanandosi a piedi dal civico 43 di via alle Fonti. Ferito, ma comunque cosciente, Ernesto Galli ha chiamato il 112 e il 118. In breve tempo è stato trasportato agli Ospedali Riuniti di Bergamo. Non è assolutamente in pericolo di vita.
Secondo gli inquirenti, coordinati dal sostituto procuratore Letizia Ruggeri, il quadro non è affatto completo: inverosimile che si apra la porta a due perfetti sconosciuti per farli sedere in salotto. E soprattutto l’imprenditore era già noto alle forze dell’ordine, a quanto pare senza sentenze a carico passate in giudicato. Si scava anche nel suo passato e nelle sue conoscenze.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.