BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Susmel pronto a lasciare gli incarichi a Bergamo

L'amministratore delegato di Servitec e presidente di Abm Ict (controllata dalla Provincia) Lucio Susmel, ?? pronto a lasciare tutti i suoi incarichi di dirigente a Bergamo. La decisione arriva a 17 anni dalla prima nomina di direttore dell'Unione industriali bergamasca. "Lascio perch?? dirigere certe societ?? a partecipazione pubblica ?? un'impresa davvero ardua, a causa della burocrazia".

Più informazioni su

Se ne va. Entro la metà del 2009 Lucio Susmel (nella foto), tuttora amministratore delegato di Servitec e presidente di AbmIct (controllata della Provincia per la banda larga), lascerà Bergamo e la Bergamasca. Perché? “Perché dirigere società a partecipazione pubblica in Italia è un’impresa ardua. Per fare un appalto si può andare in crisi anche di fronte al ricorso più sciocco e apparentemente meno temibile. E dirò di più: non me ne andrò solo da Bergamo, ma dall’Italia, avrò un’opportunità professionale all’estero”.
Affermazioni non da poco, dato che Susmel è stato in prima fila, fin dal 1998, per la fondazione del Polo tecnologico di Dalmine e, negli ultimi anni, ha ricoperto incarichi in più società controllate dalla Provincia di Bergamo. C’è dietro la politica? “No, assicuro di no. Vado via perché sono state esperienze difficili, che ti fanno comprendere come la burocrazia in Italia possa diventare un brutto nodo difficile da sciogliere". Giusto a metà giugno, in occasione del rinnovo del Consiglio d’amministrazione di Servitec, Susmel ha rifiutato il terzo mandato da amministratore delegato, accettando una "deroga" fino a settembre, "in attesa che si trovi un nuovo amministratore per Servitec, che è una società importante".
Triestino di nascita, 68 anni, Susmel si è laureato in Scienze politiche proprio a Trieste, dov’è stato assistente in Storia del giornalismo per poi divenire direttore dell’Unione industriali della Provincia di Trieste nel 1970. Ha ricoperto lo stesso ruolo dal 1979 al 1990 a Lecco, e poi a Bergamo dal 1991 al 1998. Di quest’ultimo periodo l’impegno per l’istituzione del Polo per l’Innovazione Tecnologica (Point) di Dalmine. Il Point è gestito da Servitec, della quale Susmel è amministratore delegato.
Dal 2004 diventa anche presidente di Abm2 spa, società della Provincia per la realizzazione di alcune opere pubbliche, tra le quali il parcheggio del nuovo ospedale di Bergamo, e accompagna la società nella transizione dopo le dimissioni dell’amministratore delegato Luciano Bertoncello, nell’ottobre 2007.
Ricopre l’incarico fino all’inizio del 2008 e in contemporanea è presidente di Abm Ict, società diretta da Laura Capodicasa, che sta realizzando la rete di cavi in fibra ottica in un centinaio di comuni bergamaschi, per conto della Provincia. “Resto in Abm Ict per senso di responsabilità, fino alla fine del progetto nel 2009. Avevo fatto lo stesso con Abm2 nel 2007, traghettando la società attraverso passaggi importanti dopo le dimissioni di Bertoncello”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.