BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Olimpia, Dikoundou ritrova Rinaldi

Il capitano vestirà ancora la maglia rossoblù nella prossima stagione. Con lui il gradito ritorno dell’opposto Andrea Rinaldi: si ricompone così l’artiglieria pesante protagonista della promozione in B1 nel 2005

Più informazioni su

Serge Dikoundou vestirà ancora la maglia rossoblù nella prossima stagione. Con lui il gradito ritorno dell’opposto Andrea Rinaldi: si ricompone così l’artiglieria pesante protagonista della promozione in B1 nel 2005. Nato il 15/07/1975 a Douala (Cameroun), schiacciatore di 190cm, Serge si appresta ad iniziare la sua quarta stagione con l’Agnelli Metalli Bergamo dopo quella appena trascorsa e il biennio 2004/2006, condito da due promozioni consecutive in B1 e A2. Molto soddisfatto per la sua riconferma il tecnico Cominetti:
“Dikoundou ci garantirà quell’esperienza e serietà che saranno da esempio per il gruppo. E’ dotato di ottime qualità tecniche e se saprà dosare la propria attività fisica in modo ottimale, in palestra e a casa (Serge lavora otto ore al giorno ndr), potrà essere continuo lungo tutta la stagione.”
Al suo fianco l’Agnelli Metalli comunica di aver ingaggiato con un prestito annuale l’opposto Andrea Rinaldi, proveniente da Seriate (B2) ma prelevato da Filago, sua società di origine. Si tratta di un ex che ha lasciato un’ottima impressione nell’ambiente orobico: nel 2004/2005 fu infatti uno dei protagonisti del primo capitolo della storia recente della società, con quella promozione in B1 conquistata a mani basse dopo una cavalcata trionfale. Nato a Bergamo il 2 agosto 1982, nelle ultime stagioni ha sempre giocato in serie B2 tra Bergamo e Piacenza, arrivando a sfiorare i playoff proprio con l’ACM Paccani Seriate nella stagione 2007/2008. Dotato di un potente servizio in salto, ha nella forza e nell’elevazione le sue doti migliori.
“Un ottimo rinforzo – commenta il ds Zizioli – in un reparto che annovera già Sabatini. Il tecnico lo conosce bene avendolo allenato in passato e siamo certi che darà un contributo importante sia in allenamento che nel corso delle trenta partite che ci aspettano, un lungo cammino che richiederà l’apporto di tutti.”

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.