BergamoNews.it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Rifiuti, Bossi pronto al dietrofront

C'è sentore di retromarcia in casa leghista a proposito della disponibilità a smaltire i rifiuti campani negli impianti del Nord. Lo anticipa il Corriere che dà voce ad un possibile, quasi certo, dietrofront di Umberto Bossi in persona. Per il quale il no del Veneto a fare la sua parte è l'occasione migliore per mettere a tacere i brontolii della sua base.

Più informazioni su

I malumori della base forse otterranno qualche risultato. In casa Lega, a pochi giorni dall’annuncio della disponibilità ad accogliere parte della spazzatura campana, ci si sta preparando ad non meno clamoroso dietrofront. Lo anticipa il Corriere della Sera in un pezzo a firma di Marco Cremonesi dal titolo che non pare ammettere dubbi: "Rifiuti in Lombardia, arriva l’altolà di Bossi".  Il senatùr, insomma, sarebbe pronto a fare marcia indietro. la motivazione, o forse sarebbe meglio dire la scusa, addotta è la contrarietà a farsi carico del pattume napoletano del presidente della regione Veneto Giancarlo Galan (un alleato dei leghisti, peraltro). "Se non ci stanno loro, perchè dovremmo fare noi la figura dei fessi" il ragionamento sotteso alla decisione di Bossi incurante del via libera dato nelle stesse ore dal governatore lombardo Roberto Formigoni e dal sindaco di Milano Letizia Moratti.
Sul leader leghista, evidentemente, hanno pesato molto i mugugni della base e di molti esponenti di primo piano del Carroccio. Brontolii non manifestati apertamente, ma quanto mai estesi. Perchè dopo aver detto per settimane e settimane che i rifiuti della Campania non sarebbero mai arrivati al Nord l’annuncio dello scorso fine settimana era stato choccante. 
se l’indiscrezione del Corriere è fondata lo si verificherà nelle prossime ore. I segnali vanno in quel senso. Rafforzati dal fatto che altre regioni, oltre al Veneto (e anche di centrosinistra), non sono disponibili a smaltire la monnezza. E così si ritorna punto e a capo, mentre a Napoli vanno in scena gli scontri di piazza.   

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Casoncello

    L’esito della querelle infinita è rimesso alle deliberazioni delle Giunte regionali, come da copione. Non sarebbe stata comunque la Lega Nord a decidere della sortaedi quei rifiuti, il cui smaltimento va mi auguro venga addebitato a chi li ha materialmente prodotti. Per una volta nella vita, si possono e si devono far pagare mancanze e omissioni a chi se n’è reso responsabile.