• Oggi
  • Domani
  • Dopo domani
23 Ottobre 2014 - Ultimo aggiornamento: 06:53
Argomento: 
TORINO
L'uomo soffriva di depressione: è andato a prendere la bimba a scuola, l'ha colpita e l'ha messa nel bagagliaio

Uccide la figlia, spara alla moglie e tenta il suicidio

Versione stampabileSend by email

Un uomo ha ucciso la figlia, poi ha cercato di ammazzare la moglie e infine si è sparato. Un tentativo di sterminare la famiglia che avrebbe come movente una terribile depressione.  E' accaduto stamane (giovedì 18) a Luserna San Giovanni, un piccolo comune in provincia di Torino. L'uomo che ha colpito i familiari è Matteo Gliatta, 48 anni, dipendente delle Poste di Abbadia Alpina a Pinerolo. Lui e moglie, Lorella Magliano, 46 anni, sono stati trovati feriti gravemente a Luserna Alta, in una strada isolata. A dare l'allarme è stata una passante che ha visto i corpi dei due coniugi riversi nei pressi di un bosco. Gli inquirenti hanno poi aperto il bagagliaio della macchina - una station wagon nera - e hanno trovato il corpo della figlia della coppia, una bimba di 8 anni, freddata con un proiettile alla testa.

Agghiacciante la ricostruzione dei fatti: Gliatta è andato a prendere la figlia a scuola, poco dopo l'inizio delle lezioni e ha convinto la mestra a farla uscire in anticipo. Una volta rimasti soli le ha sparato un colpo alla testa, ha messo il corpo nel bagagliaio dell'auto e poi è tornato e casa. Sempre con una scusa ha convinto la moglie Lorella Magnano, 46 anni, a seguirlo fino a Luserna Alta. Le condizioni dei due coniugi sono gravi: la donna, ferita a un polmone, è ora ricoverata all'ospedale San Luigi di Orbassano. L'uomo, che si è sparato alla testa, è invece piantonato all'ospedale di Pinerolo. E' accusato di omicidio aggravato, tentato omicidio e porto d'armi abusivo. Per il procuratore della Repubblica di Pinerolo, Giuseppe Amato "la dinamica dei fatti è ormai sufficientemente chiara, mentre stiamo ancora cercando di ricostruire i motivi che possono avere portato a questo gesto".

Total votes: 310
Mercoledì, 17 Settembre, 2008
Autore:

Da non perdere:

Gli addii

NECROLOGIE

#BERGAMO PUBBLICA QUI LE TUE FOTO!

  • Se usi Instagram puoi pubblicare qui su Bergamonews i tuoi scatti.
  • Per farlo inserisci nel testo della foto @bergamonews e verrà inserita qui dentro automaticamente.
@bergamonews instagram