• Oggi
  • Domani
  • Dopo domani
25 Ottobre 2014 - Ultimo aggiornamento: 20:00
Argomento: 
Londra 2012
Il padre dell'atleta ha dichiarato in questi giorni allo Shanghai Morning Post di aver nascosto alla figlia due terribili drammi familiari per permetterle di allenarsi senza pensieri: il cancro della madre e la morte dei nonni.

Wu Minxia, la medaglia
incredibilmente crudele
per la tuffatrice cinese

Versione stampabileSend by email

Wu Minxia, 26enne atleta cinese, avrebbe tutte le ragioni del mondo per festeggiare. Martedì 1 agosto, insieme alla connazionale He Zi, Minxia ha vinto la medaglia d'oro nei tuffi - specialità trampolino 3 metri sincronizzato - diventando così la prima donna nella storia dei Giochi a vincere tre ori consecutivi in tre diverse Olimpiadi.

Per salire così spesso sul gradino più alto del podio, tuttavia, la ragazza ha pagato un prezzo carissimo. Suo padre ha infatti dichiarato in questi giorni allo Shanghai Morning Post di aver nascosto alla figlia due terribili drammi familiari: il cancro della madre, che combatte con la malattia da ormai otto anni, e la morte dei nonni avvenuta negli ultimi mesi. Il tutto per permetterle di allenarsi "serenamente".

"Ci ha chiamato al telefono poco dopo la morte della nonna - ha raccontato il padre - e io, stringendo i denti, le ho detto che tutto andava bene. Sappiamo ormai da tempo che nostra figlia non ci appartiene più". Come a dire che Wu, rappresentando nel mondo dello sport i colori della Cina, ha una missione così alta e importante da non potersi preoccupare dei problemi della sua famiglia.

La storia della ragazza - che si allena in un centro sportivo del governo dove ha ricevuto raramente le visite dei suoi familiari - ha scatenato un acceso dibattito sui social network cinesi. "Il nostro sistema sportivo nazionale è disgustoso" scrive un frequentatore di Sina Weibo - piattaforma simile a Twitter - "La nostra strategia olimpica fa perdere agli atleti ogni traccia di umanità" aggiunge un altro.

Parole confermate dal comportamento della famiglia di Wu, che è volata a Londra ma non ha incontrato la figlia sino al termine della finale. "Le abbiamo mandato un sms per avvertirle che eravamo atterrati e che stavamo bene, così non avrebbe dovuto preoccuparsi per noi - ha raccontato suo padre - E' sempre così occupata con gli allenamenti...".

(Ansa.it)

Commenti

nome:
la cina, il futuro del mondo. se non lo capite, capitelo, se non lo sapevate, sapevatelo. se non lo accettate, accettatelo. haters gunna hate, potato gunna potate

nando:
ma e mai possibile che mettete sempre la politica di mezzo comunque lei e stata grande onore alei nando.

monica:
Anche io come pena esemplare escluderei la Cina dalle olimpiadi prossime a venire, bisogna che iniziamo ad accorgerci di loro e che li isoliamo o che andiamo a fare le "visite diplomatiche",

Antonio:
io sinceramente boicotterei la cina in qualunque manifestazione e la escluderei. Purtroppo questo sistema non vale solo per lo sport, ma per il lavoro e per tutto il resto, e più prende potere più devasterà il mondo occidentale. Ad avere la giusta forza economica e militare sarebbe da attaccare ed estirparne il regime

Francesco:
Se questa storia cosi' edificante fosse accaduta ad un'atleta usa avremmo le pagine piene di commenti e Vendola si sarebbe aggrovigliato in un suo solito sololoquio contro il capitalismo etc etc , ma la ragazza e' cinese ed il glorioso partito comunista , padrone anche della vita degli sportivi, non e' criticabile .... No????

Franceschiello:
caro Francesco, questa mattina non avevi altro da fare, che scrivere questo commento. Potevo risponderti che anche le "Olgettine" vivevano nel loro "Paradiso Artificiale Arcoriano" e che i Berluscones di turno non hanno mai detto nulla....ma, come vedi, non lo faccio

perplesso:
pure qui entra in scena berlusconi??wow,che commento pieno di significati,magari pure se lei avesse problemi di costipazione,darebbe la colpa al berlusca?se una ragazza sceglie la strada più corta per ottenere fama o successo,lei vorrebbe impedirglielo?magari per invidia?bahhhhhhh

Pagine

Aggiungi un commento

Da non perdere:

Gli addii

NECROLOGIE

#BERGAMO PUBBLICA QUI LE TUE FOTO!

  • Se usi Instagram puoi pubblicare qui su Bergamonews i tuoi scatti.
  • Per farlo inserisci nel testo della foto @bergamonews e verrà inserita qui dentro automaticamente.
@bergamonews instagram