• Oggi
  • Domani
  • Dopo domani
20 Aprile 2014 - Ultimo aggiornamento: 11:02
Argomento: 
L'amichevole
Dopo il fendente di Di Michele che sorprende Consigli in chiusura di primo tempo e il colpo di testa di Cesar su una dormita generale della retroguardia nerazzurra, nel finale Raimondi accorcia le distanze con un tocco sotto misura.

L’Atalanta non punge
il Chievo espugna
2-1 il Comunale

Versione stampabileSend by email

ATALANTA-CHIEVO VERONA 1-2

RETI: 42' Di Michele, 29' st Cesar, 42' st Raimondi

ATALANTA (4-4-2): Consigli (1' st Frezzolini); Bellini (1' st Matheu), Lucchini (22' st Ferri), Manfredini (1' st Stendardo), Peluso (10' st Brivio); Schelotto (22' st Raimondi), Cazzola, Kone (22' st Scozzarella), Moralez; Denis, Parra (10' st Tiribocchi). Allenatore: Colantuono. 

CHIEVO VERONA (4-3-1-2): Sorrentino; Frey, Papp (33' st Morero), Cesar, Jokic; Vacek (36' st Thèrèau), Rigoni, Hetemaj (36' st Cofie); Cruzado; Di Michele (33' st Stoian), Pellissier. Allenatore: Domenico Di Carlo.

Arbitro: Giacomelli di Trieste

 

L’Atalanta prosegue il suo difficile cammino in questo precampionato perdendo anche l’amichevole di lusso al Comunale contro il Chievo. Dopo il fendente che sorprende Consigli in chiusura di primo tempo, e il colpo di testa di Jokic su una dormita generale della retroguardia nerazzurra, nel finale Raimondi accorcia le distanze con un tocco sotto misura. Che non basta ad evitare una sconfitta, che arriva dopo quella di mercoledì contro la Cremonese, mette in mostra i limiti già evidenziati nelle precedenti uscite. Poca brillantezza a livello fisico, soprattutto, a causa di una preparazione molto pesante in vista di una stagione impegnativa. Ma tra una settimana, per il debutto ufficiale in Coppa Italia, servirà un'altra Atalanta. 

 

Commenti

nino cortesi:
Risultato non importante, come non sarà importante quello di Coppa Italia. L'Atalanta però non deve tirarsi la zappa sui piedi giocando con Moralez esterno ma dietro Dennis, deve giocare con un'unica punta e deve giocare con Scozzarella esterno di sinistra o al massimo con un surrogato alla Raimondi. Maxi così sarà il faro per tutto la squadra invece di continuare con tutta la squadra a brancolare nel buio eppure basta guardare anche tutte le partite del campionato scorso. Maxi sarà la rivelazione del campionato per poliedricità (regia,rifinitura,realizzazioni).Col Chievo Kone migliore in campo.

giuseppe:
ma stai leggendo le carte ? vedendo la sfera magica ? sei il consigliere segreto del cola ? o sei uno che straparla non è importante nulla di cio che succede ? ne della coppa italia ? ma allora perchè rimediare figuraccie ? non facciamoli giocare !

Aggiungi un commento

Da non perdere:

Gli addii

#BERGAMO PUBBLICA QUI LE TUE FOTO!

  • Se usi Instagram puoi pubblicare qui su Bergamonews i tuoi scatti.
  • Per farlo inserisci nel testo della foto @bergamonews e verrà inserita qui dentro automaticamente.
@bergamonews instagram