• Oggi
  • Domani
  • Dopo domani
25 Luglio 2014 - Ultimo aggiornamento: 20:04
Argomento: 
Pirellone
Il commento del consigliere regionale dell’Italia dei Valori Gabriele Sola: "Intenti come sono a cacciar voti, oltre che animali, gli esponenti di Pdl e Lega continuano ad esporre l'istituzione regionale ad autentiche umiliazioni".

Legge sui richiami vivi
Gabriele Sola attacca
"Un'umiliazione regionale"

Versione stampabileSend by email

“Un’altra conferma di come Regione Lombardia non solo legiferi poco, ma lo faccia anche male”. Questo il commento del consigliere regionale dell’Italia dei Valori Gabriele Sola all’ennesima bocciatura, da parte della Corte Costituzionale, della legge regionale lombarda sui richiami vivi. “La legge 16 del 2011, l’ultima 'condannata' dalla Corte, si aggiunge al lungo elenco di provvedimenti emessi dalla Regione e rispediti al mittente perché incostituzionali. Noi dell’Italia dei Valori – prosegue Sola – abbiamo sempre anticipato, documentandola con oggettività, l’illegittimità di questi atti. Peccato che la maggioranza abbia scelto di non darci ascolto”.

“A proposito della legge sui richiami vivi, siamo davanti all'ennesima figuraccia dovuta all'irrefrenabile tendenza di assecondare le lobby più potenti, come quella dei cacciatori. Intenti come sono a cacciar voti, oltre che animali, gli esponenti di Pdl e Lega (a volte, ahimè, supportati anche da qualche rappresentante delle opposizioni) continuano ad esporre l'istituzione regionale ad autentiche umiliazioni. E questo - conclude Sola - proprio in un momento nel quale occorrerebbe dimostrare la massima serietà ed il massimo rigore”.

Commenti

ale:
bergamo dice no alla caccia siamo stanchi dei danni e dei maltrattamenti che causano i cacciatori ai cani alle trappole che usano e alle norme che non rispettano

marco:
Solo due partiti da votare prox elezioni, Italia dei valori e movimento 5 stelle, gli altri tutti a casa, basta sono dei cialtroni

cacciatore:
Prima delle ultime elezioni regionali nell'assemblea organizzata dalle associazioni venatorie alla casa del giovane, a caccia di voti cerano anche due esponenti dell' Italia dei Valori tra cui una donna che si definiva " non la Barbie di turno". Anche a loro i voti dei potenti lobbysti cacciatori andavano bene... Parafrasando Vespasiano "Voto non olet".....

mazzulatore:
bravo sola! figure da cioccolatai e per accontentare chi?? i cacciatori..??? chissà che lobby! non si rendono nemmeno conto di quanto siano anacronistici... fotuna che la gioventù non li segue, ancora qualche decennio e la caccia finirà per sempre! certo armi e munizoni.. quelle si che muovono ancora bei quattrini..

Aggiungi un commento

Da non perdere:

Gli addii

#BERGAMO PUBBLICA QUI LE TUE FOTO!

  • Se usi Instagram puoi pubblicare qui su Bergamonews i tuoi scatti.
  • Per farlo inserisci nel testo della foto @bergamonews e verrà inserita qui dentro automaticamente.
@bergamonews instagram