• Oggi
  • Domani
  • Dopo domani
19 Aprile 2014 - Ultimo aggiornamento: 10:26
Argomento: 
La lettera
L’ennesimo grido di allarme dei sindaci per chiedere al governo di modificare le norme che costringono gli enti locali a sacrifici insostenibili. Stavolta il grido è forte e collettivo: 144 primi cittadini orobici, oltre la metà di tutta la provincia, hanno sottoscritto una lunga lettera rivolta al premier Mario Monti.

I sindaci bergamaschi
scrivono al premier Monti
“Situazione insostenibile”

Versione stampabileSend by email

L’ennesimo grido di allarme dei sindaci per chiedere al governo di modificare le norme che costringono gli enti locali a sacrifici insostenibili. Stavolta il grido è forte e collettivo: 144 primi cittadini orobici, oltre la metà di tutta la provincia, hanno sottoscritto una lunga lettera rivolta al premier Mario Monti. E’ un appello trasversale, firmato da esponenti di ogni schieramento politico. Si chiede una revisione del patto di stabilità, che blocca tutti gli investimenti delle amministrazioni, e una revisione della spesa più leggera nei confronti dei Comuni. Non è solo una semplice protesta, i sindaci vogliono proporre due soluzioni per risolvere le criticità del sistema Italia: un intervento concreto per combattere l’evasione fidscale e una riforma per eliminare l’inefficienza e i costi della pubblica amministrazione. La missiva può essere sottoscritta anche da altri primi cittadini grazie al sito www.letteraamonti.org. “La situazione è insopportabile – commenta il vice sindaco di Bergamo Gianfranco Ceci – i Comuni sono stati trasformati in esattori a causa dell’Imu, ma quello che viene raccolto finisce nelle casse dello Stato. Si è superato ogni limite di decenza”. Il promotore della lettera è il sindaco di Vertova Riccardo Cagnoni: “Tutti parlano di antipolitica, a nostro avviso è arrivato il momento di tornare a fare politica – commenta. Noi sindaci abbiamo una credibilità, siamo sempre in prima linea con i cittadini. Ci mettiamo a disposizione per studiare un patti sociale su due temi importanti: l’evasione fiscale e i costi dell’amministrazione”. “Non è un caso che questa iniziativa nasca in Bergamasca – gli fa eco Massimo Alloni, primo cittadino di Mozzanica – è una protesta in termini civili, ci mettiamo la faccia. Sappiamo che ci sono problemi, per troppo tempo la politica in Italia ha sperato sul mucchio. Vogliamo essere liberi di gestire fondi sul territorio mettendoci del nostro”.”E’ un testo scritto con il cuore – spiega Enea Bagini, sindaco di Ciserano -. La nostra terra eroga servizi con uno standard qualitativo notevole. E’ doveroso dare risposte sicure ai cittadini”.

Commenti

MARIO:
Per il Segretario Comunale: Omette di scrivere che questi 4.500 euro mese sono frutto di un impegno, che va dalle 18/20 ore.settimanali Per il sindaco Facheris Virna: Sa benissimo che se un cittadino intravede una irregolarità, si rivolge alla magistratura deve pagarsi l'avvocato. I Sindaci per difendersi, l'avvocato lo pagano i cittadini, quindi il cittadino non promuove nessun contenzioso contro di loro. Abbiate il coraggio di inviare tutti gli atti alla Corte dei Conti, poi ne vedremo delle belle.

virna facheris:
Sig. Mario io mi pago un'assicurazione privata di tasca mia (della mia famiglia) perchè le assicurazioni fatte con i soldi del comune sono ILLEGITTIME! Per quanto riguarda la Corte dei Conti le do ragione: ogni irregolarità va denunciata a quest'organo che, con i suoi tempi, alla fine sentenzia e condanna. Già fatto nel 2004..Se non mi crede sono qua pronta a fornirle ogni documento

Augusto:
Non c'è alternativa ad "affamare la bestia" . In questi 10-12 anni lo stile di vita delle amministrazioni è cambiato radicalmente , stipendi , figure consulenziali , premi obiettivo privi di senso (li prendono tutti , mentre il datore di lavoro, lo stato è sull'orlo del fallimento) , figure ad accumulo di funzioni ,segretari comunali/direttori con stipendi da favola, spese di progettazione ecc. Sotto, c'è margine.

MARIO:
Siamo cosi sicuri che il piagnisteo dei 144 sindaci,sia un problema vero.molti governano da decenni. le opposizioni hanno denunciato alla Corte dei Conti, le regalie alle associazioni per fini elettorali,perchè molti di questi amministratori vengono spesso riconfermati per finanziamenti poco chiari,oggi non potrebbero più farlo, ma lo fanno ancora.La Corte dei Conti dovrebbe vigilare su questi sprechi. invece non fa nulla.sveglia!!!

madurnokkur:
Oltre 140 sindaci firmatari e non uno che si sia accorto che la lettera inizia con un errore grammaticale...

Pdl Bergamo :
Quanta acredine.....i sindaci hanno espresso una posizione politica con l'autorevolezza di chi si misura ogni giorno con le difficoltà vere della gente e non dietro un pc pensando che il mondo sia come un videogioco

votante pdl:
sono troppi e costosi, loro e le loro maestranze ci affossano, non ne possiamo piu scegliamo i migliori, , accorpiamo i comuni e il resto vengano a lavorare con noi c'e' tanto bisogno di gente capace.

Billy the Kid:
Non esistono "i sindaci" , esistono le persone e situazioni di varia umanità . C'è chi ha fatto bene ma ce ne sono tantissimi totalmente privi della capacità di astrarre e di prefigurare cosa si vuole essere da grandi, vivendo alla giornata e sulla singola opportunità di business , mediamente orientati ad incassare oneri di urbanizzazione e poco altro. Miserie che hanno per sempre distrutto una gran quantità di territorio ed il suo tessuto sociale senza accettabili contropartite qualitative

La verità fa male:
Tutti bravi a sparare a zero sui sindaci dei Comuni bergamaschi, che non sono esenti da pecche, sprechi ed errori. Però ci stiamo dimenticando che con la maggioranza più ampia della storia repubblicana, con decreti legge e voti di fiducia tutti votati senza fiatare dal Parlamento, potendo fare ciò che voleva, il governo Monti ha ottenuto questi risultati: PIL -2,5% su base annuale; pressione fiscale al livello record del 45%; crollo della produzione industriale e delle presenze alberghiere per le ferie; rapporto debito/PIL dal 120% al 123%; una riforma del lavoro che è stata definita "una boiata pazzesca"; spread che non scende quasi mai sotto i 450 punti

Z:
I suoi amati berlusconi e bossi hanno lasciato una situazione così disperata da non consentire NESSUNA alternativa al fare CASSA subito, in tutti i modi ed a qualunque prezzo , come glielodobbiamodire ? Credo l'abbiano capito anche i bambini dell'asilo mariuccia. Se TUTTO VA BENE e ci salviamo, è previsto che il debito peggiorerà ancora un pò anche nel 2013 , tanto devastante era l'eredità lasciata da Pdl e Lega. Suvvia, un pò di quel che ci vuole, Monti per ora ha raggiunto un risultato enorme : non farci fallire, come invece sarebbe stato normale che accadesse. Come prima non si tornerà per anni , i soldi con cui si reggeva la baracca erano UN GRAN DEBITO fuori controllo

Pagine

Aggiungi un commento

Da non perdere:

Gli addii

#BERGAMO PUBBLICA QUI LE TUE FOTO!

  • Se usi Instagram puoi pubblicare qui su Bergamonews i tuoi scatti.
  • Per farlo inserisci nel testo della foto @bergamonews e verrà inserita qui dentro automaticamente.
@bergamonews instagram