21 Dicembre 2014 - Ultimo aggiornamento: 18:44
Argomento: 
La polemica
Il consigliere del Pdl Luca Oriali si appella al sindaco e all'Amministrazione "affinché si prendano il tempo di riflettere sulla scelta di dedicare la biblioteca a Padre Baggi. Ponteranica non merita di continuare a finire alla ribalta sui media locali e nazionali per queste cose".

Biblioteca di Ponteranica,
Oriani attacca Aldegani:
"Sia il sindaco di tutti"

Versione stampabileSend by email

"Aldegani ripensaci". È un appello quello che il consigliere comunale Luca Oriani (Il Popolo della libertà) invia al primo cittadino di Ponteranica sulla questione dell’intitolazione della Biblioteca: "Mi appello al Sindaco e all’Amministrazione affinché si prendano il tempo di riflettere sulla scelta di dedicare la biblioteca a Padre Baggi – afferma –. Le polemiche che ormai si trascinano dal 2009 e che in questi giorni si sono riaccese dovrebbero suggerire ad Aldegani di contribuire a un cambio di registro".

"L’insistere con questi atteggiamenti, strumentalizzando la figura di Padre Baggi e, a quanto pare, anche gli alunni dell’Istituto Comprensivo, viene letto in maniera molto negativa dai cittadini, che lo interpretano come arroganza bell’e buona – continua Oriani –. Se nei primi mesi di amministrazione ciò poteva essere comprensibilmente motivato da un’eccessiva dose di entusiasmo, oggi suona fuori posto, soprattutto di fronte ai ripetuti appelli della famiglia di Padre Baggi e dei Padri Sacramentini".

Oriani si rivolge direttamente al Sindaco Aldegani, richiamandolo a una maggiore compostezza istituzionale: "Ricordi che dovrebbe essere il sindaco di tutti i cittadini di Ponteranica e non solo di quelli che partecipano entusiasti ai raduni leghisti. Farebbe bene a riflettere su quale sia davvero il bene della comunità piuttosto che incaponirsi su una decisione che sa tanto di cocciutaggine. Non abbia paura a cambiare idea: sarebbe sintomo di intelligenza, perché solo i morti e gli stupidi non cambiano mai opinione".

Commenti

Tironi Luca Ass...:
Al consigliere Luca Oriani ricordo semplicemente di non modificare la verita' a suo uso e costume circa gli avvenimenti riguardo le elezioni amministrative a Ponteranica. Io e lui ben sappiamo quale e' la verità e cosa e' stato fatto affinche' io non diventassi vicesindaco proprio su disposizione Dell allora coordinatore del Pdl. E' meglio che tutti tacciano per il bene del Pdl che governa con orgoglio con la Lega il comune di Ponteranica

Tironi Luca. As...:
Gradirei che il consigliere Luca ORiani avesse la decenza di smetterla di scrivere cavolate che io e lui ben sappiamo non corrispondere a verita'. Per il bene del nostro partito stiamo zitti.Queste polemiche da zia mari uccisa non ci fanno certo bene

A.Z. Bg:
Giusto,continuiamo ad intitolare i nostri edifici e le nostre strade a gente che non sa neanche cos'è Ponteranica.Proporrei di intitolare la biblioteca al presidente della regione sicilia o della regione puglia.La nostra gente non deve neanche sapere che a casa sua sono esistite persone che hanno dato e fatto molto per il loro paese.

Leghista:
Sono leghista e ho sempre considerato Oriani un traditore degli elettori visto che ha mollato la maggioranza, ma stavolta ha ragione. Aldegani piantala con la targa. Sembriamo stupidi

Luca Oriani:
questo giusto per iniziare il racconto... per il resto Il mio nome lo sa, l'indirizzo pure e siccome non mi sono mai tirato indietro in un confronto sono a sua disposizione per ogni tipo di chiarimento, anche in merito a certe scelte che ritengo sbagliate della amministrazione leghista tra cui la continua riduzione di servizi quali l'asilo nido... a sua disposizione Luca Oriani

Luca Oriani:
Le spiego come sono andate le cose dopo il voto: intorno alle 5 del pomeriggio di quel lunedì in cui Aldegani è stato eletto sindaco con il 58% dei voti (30%lega+28%pdl) ho salutato il neo sindaco per andare a seguire la raccolta dei dai delle provinciali presso il comitato elettorale di Tentorio a Bergamo restando d'accordo che ci saremmo sentiti nel corso del mattino seguente... alle 12 del martedì mi ha telefonato aldegani per annunciarmi che contrariamente agli accordi presi dalle due segreterie non avrebbe assegnato il vicesindaco al pdl ma a suo cugino Santo in più le deleghe che mi sarebbero state assegnate erano state ridimensionate a favore di Roberto Aldegani...

ornella:
Caro Luca, ricordati di ricordare sempre che tu hai fato una campagna elettorale sì in lista con Aldegani ma sempre eri contrario su tutto. per le deleghe ricordati di ricordare che la carica di Vicesindaco, andava a chi più prendeva preferenze e il cugino come lo chiami tu, ha preso più preferenze di te e di tutta la squadra, quindi smettila per favore di suonare questa campana stonata. Ti prego! poi io continuerò a votare il pdl, ma smettila di fare il bambino. Ti prego! la tua è un vestito da vittima che ormai non attacca più. Altrimenti come mi spieghi il fatto che il nostro Luca Tironi del pdl è assessore con Aldegani? stai tranquillo, per te e per noi.

Luca Oriani:
Poi sono arrivate certe scelte amministrative, quelle polemiche come sulla Biblioteca, o quelle che rientravano non nel programma elettorale della lista ma in quel personale programma elettorale di Minetti che voleva ridimensionare alcune scelte fatte dalla precedente amministrazione (l'asilo nido ad esempio). In merito ricordo una memorabile discussione in fase di stesura del programma in cui Minetti sosteneva che gli asili nido non servono perchè tanto ci sono le famiglie che possono tenere i bambini a casa, che siano le donne a rinunciare al lavoro o i nonni che fanno da baby sitter. Direi che oggi dati alla mano è sotto gli occhi di tutti che quel suo programma è realizzato. Contenta?

Luca Oriani:
Per concludere, ritengo che prima di etichettarmi come traditore o come bambino forse sarebbe più corretto (sempre che lo si voglia) sentire tutte le campane. Ad esempio pochi sanno che ho anche messo a disposizione le mie dimissioni da consigliere, visto che era evidente che le scelte di Aldegani erano fatte sulla mia persona, proprio per favorire quel riequilibrio tra Lega e PDL, la risposta è stata negativa da parte del sindaco poichè in ogni caso riteneva giusto premiare la Lega e in particolare il cugino (perchè sono cugini).

Aggiungi un commento

Da non perdere:

In tempo reale