• Oggi
  • Domani
  • Dopo domani
24 Ottobre 2014 - Ultimo aggiornamento: 12:54
Argomento: 
Revisione della spesa
I tagli alle spese pubbliche operate dal governo Monti infatti non risparmiano la casta: lo Stato non metterà più a disposizione auto e autista per i settanta parlamentari sotto scorta, tra cui 20 dedicati a ex ministri e sottosegretari in carica con il governo Berlusconi.

Via auto e autista
ai parlamentari scortati
Anche al leghista Calderoli

Versione stampabileSend by email

La scorta dell’ex ministro alla Semplificazione Roberto Calderoli è ormai una leggenda. Chi passa a Mozzo, sulla strada della Madonna del Bosco, non può che buttare l’occhio agli agenti che si occupano della sicurezza del parlamentare leghista. Che ci sia sole, pioggia, vento o neve, rimangono lì imperterriti in attesa che l’esponente del Carroccio lasci casa per qualche impegno. Nonostante la crisi e i continui tagli alle forze dell’ordine, rimarranno al loro posto. Non vale lo stesso per l’autista e per l’auto messa a disposizione dallo Stato, finiti nel mirino della spending review. 

I tagli alle spese pubbliche operate dal governo Monti infatti non risparmiano la casta: lo Stato non metterà più a disposizione auto e autista per i settanta parlamentari sotto scorta, tra cui 20 dedicati a ex ministri e sottosegretari in carica con il governo Berlusconi.Il Viminale ha deciso di risparmiare, quindi d’ora in poi auto e autista dovranno essere messi a disposizione direttamente dall’interessato oppure dall’amministrazione di appartenenza, Camera o Senato. Il presidente della Camera Gianfranco Fini ha già messo le mani avanti dichiarando di aver a disposizione solo cinque autisti divisi tra presidenza, Copasir e Antimafia. I parlamentari, tra cui Calderoli, dovranno affidarsi ai partiti oppure direttamente al loro portafoglio.

Commenti

Sara Tagli:
Dovrebbe essere contento il Calderoli visto che per anni hanno vinto le elezioni grazie alla promessa, mai onorata, del taglio alla spesa pubblica. Questi erano quelli di Roma Ladrona, dello sperpero del denaro pubblico... Adesso che c'è qualcuno che gli toglie qualcosa dovrebbero esultare.

sergiopelato:
forze dell'ordine al loro posto e dovere.se l'ex pilota, dentista, ministro sig. calderoli ha paura di prendere qualche torta in faccia se la prenda e paghi lui la scorta!!!grazie

Mimmo:
Bene! Ora dopo che gli han tolto l'auto blu,dovrebbero dargli un bel carretto,che lui dovrebbe trainare sereno e tranquillo,da bravo asino!

pota:
bravo emanuele sei l'unico che ha capito cosa è successo veramente sarebbe logico che anche l'autore del pezzo correggesse il titolo e l'articolo spiegando meglio che a casa nostra non è cambiato nulla

Emanuele :
Al momento gli è stata tolta l'auto e l'autista, nn la scorta e nemmeno il personale fisso in divisa, quindi quale risparmio?? Mi viene da ridere!!! Imbroglioni!!!

gian:
era proprio ora anche per il rispetto agli uomini della scorta che sono sempre lì fuori casa 24 su 24 anche se in casa non c'è nessuno, intanto continuano furti e scippi a danno di tutti gli altri comuni mortali!!!!! Impieghiamo diversamente queste forze!!!!

Pagine

Aggiungi un commento

Da non perdere:

Gli addii

NECROLOGIE

#BERGAMO PUBBLICA QUI LE TUE FOTO!

  • Se usi Instagram puoi pubblicare qui su Bergamonews i tuoi scatti.
  • Per farlo inserisci nel testo della foto @bergamonews e verrà inserita qui dentro automaticamente.
@bergamonews instagram