• Oggi
  • Domani
  • Dopo domani
16 Settembre 2014 - Ultimo aggiornamento: 10:59
Argomento: 
Il caso
Gli ambientalisti: "Cogeide ha concesso troppe deroghe in merito alla qualit?? delle acque sversate. Se questo si tradurr?? in un aumento delle tariffe lanceremo lo sciopero fiscale".

Legambiente: depuratori "fuorilegge"
per colpa dei troppi inquinanti

Versione stampabileSend by email

Ci sono anche 26 Comuni bergamaschi tra i 134 lombardi che sono finiti nel mirino dell'Unione Europea per l'inefficienza nella depurazione delle acque. Legambiente interviene sulla vicenda:
"I Comuni della Bassa interessati sono, per buona parte, quelli che aderiscono a CoGeide, ente a partecipazione pubblica, gestore del sistema idrico del nostro territorio. L’infrazione non deve per nulla sorprendere. Già a suo tempo erano arrivate a CoGeiDe note in merito alla qualità delle acque sversate dal depuratore di Mozzanica nel Serio , da parte di vari Enti , fra cui l’ente Parco del Serio e la Provincia di Cremona.
La politica di CoGeiDe di accordare deroghe larghe alle industrie rispetto ai capitolati ed alle prescrizioni per gli scarichi porta di fatto a questa situazione. Arrivano al depuratore carichi inquinanti che mettono a dura prova talvolta il funzionamento dell’impianto.
Come associazione avevamo più volte segnalato il problema. Adesso arriva la sanzione UE . Finalmente si dovrà mettere ordine nelle deroghe e rispetto al funzionamento del depuratore si dovranno fare adeguate verifiche circa la compatibilità con le deroghe stesse.
Afferiscono peraltro a questo depuratore molte industrie che ricadono nella Legge Seveso, quindi industrie ad alto rischio oltre a varie industrie chimiche o con attività di trattamento di rifiuti di vario tipo".
"Non è poi una novità il periodico scoprire nuovi inquinamenti di falda legati a sostanze di uso industriale ( giova ricordare l’ultimo:  i fluoruri a Sud di Treviglio oltre al già ben noto Cromo Esavalente) - prosegue Legambiente - I Comuni  non possono “pagare” e “far pagare” i costi di gestione CoGeiDe ai cittadini. Ora molti dei Comuni interessati  non potranno più fare il Ponzio Pilato , come accaduto in passato, salvo poche eccezioni. Va messa mano alla gestione di CoGeiDe .
Se arriveranno “bollette salate” , lanceremo lo sciopero fiscale. Chiederemo ai cittadini di detrarre ogni eventuale aumento legato ad una gestione impropria ed alle relative sanzioni".

Commenti

tutti in galera...:
praticamente per legambiente Cogeide deroga le leggi perchè ci sono troppi inquinanti e quindi non riesce a depurare i reflui. Ma se aumentano le tariffe, legambiente, lancierà lo sciopero fiscale. Ma questi di legambiente dove c...o vivono? Se Cogeide non depura, altro che scipopero fiscale, in galera devono andare gli amministratori di Cogeide. Oltre all'acqua al cromo esavalente, adesso non depurano nemmeno le acque reflue. Ma che c...o ci fanno con i fatturati delle tariffe? Se li mangiano?

Da non perdere:

Gli addii

NECROLOGIE

#BERGAMO PUBBLICA QUI LE TUE FOTO!

  • Se usi Instagram puoi pubblicare qui su Bergamonews i tuoi scatti.
  • Per farlo inserisci nel testo della foto @bergamonews e verrà inserita qui dentro automaticamente.
@bergamonews instagram