Opera d’arte commemora i terroristi dell’Isis: censurata

Stanno facendo scalpore i due obelischi posizionati all’interno del Castello di Pagazzano e legati alla “Biennale del dialogo” che si tiene tra le mura dello storico edificio dal 7 al 29 ottobre. Ad accendere la fiamma delle polemiche le incisioni alla base delle due opere d’arte, realizzate dallo sculture Gaetano B., che recano da una parte il nome delle vittime dell’attentato di Barcellona dello scorso 17 agosto e in cui persero la vita 14 persone, mentre dall’altra quello degli attentatori morti in seguito all’attacco suicida.

L'opera della discordia