• Oggi
  • Domani
  • Dopo domani
17 Aprile 2014 - Ultimo aggiornamento: 13:21
Argomento: 
Pubblicità
Luciano Bonetti, 64 anni, patron di Foppapedretti Spa e di Volley Bergamo, testimonial per Bergamo Energia racconta la sua prima volta da testimonial.

Mr. Foppapedretti in posa
per Bergamo Energia
"L'ho fatto per amicizia"

Versione stampabileSend by email

“Le nostre imprese hanno energia da vendere”. Lo spot è diretto, ma è il testimonial che balza agli occhi. E Bergamo Energia Spa forse lo ha scelto apposta. Luciano Bonetti, 64 anni, patron della Foppapedretti Spa e della Volley Bergamo campeggia in gigantografie che tappezzano la città o sul fianco degli autobus. Sorridente, in gessato d’ordinanza e con sfondo l’albero di legno che è il logo della Foppapedretti Bonetti fa pubblicità. Non è una sorpresa, molti imprenditori (Giovanni Rana ha fatto scuola) ci mettono la faccia, ma solitamente è per le proprie di aziende.

Bonetti, perché ha deciso di posare per questa campagna?

“Me lo ha chiesto un amico Paolo Bolis che è presidente dei Bergamo Energia. E non ho potuto dire di no”.

Quando ha visto la sua gigantografia in giro per la città, che cosa ha provato?

“Settimana scorsa l’ho vista in via Tiraboschi a Bergamo, vicino al Coin. E’ stato uno choc, ma a riprendermi e a riportarmi alla realtà è stata la mia nipotina di un anno e mezzo che sorrideva felice vedendo il nonno “grande”.

La domanda è d’obbligo: è stato pagato?

“No, assolutamente. Era un favore, quindi in piena gratuità”.

Avrebbe posato anche per un’altra società?

“Dipende. Bergamo Energia è una società che ha una mission in cui mi ritrovo perché credo nell’energia pulita, nell’incentivo all’uso dei pannelli solari e di fibre naturali come il legno. Insomma, diciamo che abbiamo parecchi valori che condividiamo”.

E’ per caso azionista di Bergamo Energia?

“Credo di sì, attraverso una partecipata, la Mistral, e poi sono stato il primo presidente di Bergamo Energia. Quindi diciamo che ho voluto riconfermare la mia fiducia in questa società”.

Non l’hanno pagata, ma le hanno fatto un buon contratto almeno?

“Sì. Ma a tutte le imprese fanno ottimi contratti. E questa non è pubblicità: è un dato di fatto. Le confesso anche un'altra cosa".

Dica.

"Mi sono pure divertito". 

Aggiungi un commento

Da non perdere:

Gli addii

#BERGAMO PUBBLICA QUI LE TUE FOTO!

  • Se usi Instagram puoi pubblicare qui su Bergamonews i tuoi scatti.
  • Per farlo inserisci nel testo della foto @bergamonews e verrà inserita qui dentro automaticamente.
@bergamonews instagram