22 Dicembre 2014 - Ultimo aggiornamento: 06:35
Argomento: 
Il ministro
I metalmeccanici Fiom della Same di Treviglio preparano una calda accoglienza al ministro del Lavoro Elsa Fornero in occasione dell’assemblea nazionale di Federmeccanica, prevista per venerdì 22 giugno al Teatro Donizetti di Bergamo.

Fornero a Bergamo
“Non l’accoglieremo
in silenzio”

Versione stampabileSend by email

I metalmeccanici Fiom della Same di Treviglio preparano una calda accoglienza a Elsa Fornero in occasione dell’assemblea nazionale di Federmeccanica, prevista per venerdì 22 giugno al Teatro Donizetti di Bergamo, durante la quale è previsto un intervento del ministro del Lavoro, ospite d'onore dell'incontro .

All’ordine del giorno il contratto nazionale dei metalmeccanici e tra gli invitati figurano i segretari di Cgil, Cisl e Uil e di Fiom, Fim e Uilm. La Rsu Fiom della Same ha annunciato lo sciopero per il 22 giugno e il conseguente presidio a partire dalle 13.30: è già annunciata una presenza massiccia di almeno un centinaio di unità per la sola azienda di trattori trevigliese.

L’iniziativa, organizzata tramite una campagna in rete, è autonoma e mette a disposizione un indirizzo email creato appositamente per l’occasione (bergamo.22giugno@yahoo.it), al quale inviare le adesioni: “Il 22 giugno – si legge nel comunicato della Rsu Fiom della Same - sono tutti qui, a Bergamo. Non abbiamo intenzione di accoglierli in silenzio. Siamo stanchi di permettere che questi signori decidano delle nostre condizioni di lavoro, dei nostri diritti e delle nostre vite. Invitiamo tutte le RSU, i movimenti sociali e i lavoratori e le lavoratrici in sciopero il 22 giugno ad aderire all’iniziativa e a partecipare”.

Commenti

Operaiaccio:
Io sarao' presente sia alla manifestazione di milano alle 9 :30 con il sindacalismo di base che a bergamo alle 13 :30 per contestare la fornero e sopratutto cgil cisl e uil !

Lucone:
Gli operai che lottano non vanno lasciati soli. Staremo a vedere quanti partiti politici contesteranno la Ministra Fornero e le sue politiche anti-sociali e recessive. Per ora soltanto Rifondazione Comunista si è mossa...

oper@io:
Visto che PD, PDL e UDC, le politiche antisociali e repressive le hanno votate in Parlamento, puoi contare solo su IDV e Lega. Ci mancherebbe anche di vedere il PD contestare in piazza quello che vota in Parlamento.

giorgio:
Secondo me oltre ai comunisti di Rifondazione nessuno si metterà al fianco dei lavoratori nemmeno la FIOM. Si disturberebbe troppo l'equilibrio politico che regge il governo Monti. Solo Rifondazione avrà il coraggio di dir come stanno le cose, nemmeno grillo o la Lega. Alla fine devo ammettere, anche se mi stanno antipatici, che i rifondaroli sono gli unici che a Bergamo hanno gli attributi per farlo.

Francesco Macario:
Rifondazione Comunista di Bergamo aderisce al presidio contro le politiche del governo Monti e della ministra Fornero.. Il segretario provinciale della Federazione di Bergamo del Partito della Rifondazione Comunista - Federazione della Sinistra Francesco Macario

s@cr@ f@migli@:
"mi è mancata l'aria, quando lunedì 26 luglio 2010, su " La Stampa" di Torino, ho letto l'editoriale del Prof . Mario Deaglio. Nell'esposizione del professore, i "diritti dei lavoratori" diventano "componenti non monetarie della retribuzione", la "difesa del posto di lavoro" doveva essere sostituita da una volatile "garanzia della continuità delle occasioni da lavoro", ma soprattutto il lavoratore, i cui salari erano ormai ridotti al minimo, non necessitava più del "tempo libero in cui spendere quei salari", ma doveva solo pensare a soddisfare le maggiori richieste della controparte". Mario Deaglio, marito di Elsa Fornero. Già, una BOTTE DI FERRO irta di chiodi! Peggio di Attilio Regolo.

sergio:
venerdì 22 giugno sciopero generale nazionale per tutta la giornata già indetto dal sindacalismo di base corteo a milano ore 9.30 ore 13.30 presidio al donizetti indetto dalla rsu fiom same contro fornero e soci tutte e tutti presenti per una grande giornata di lotta

A.Z. Bg:
La signora in questione insegna ll'università ed ha dichiarato che gli studenti non sanno far di conto. Con insegnanti come lei, che si offende quando altri le dimostrano che i suoi calcoli sugli esodati sono completamente sbagliati, cosa vuoi che imparino gli studenti.

Aggiungi un commento

Da non perdere:

In tempo reale