• Oggi
  • Domani
  • Dopo domani
02 Settembre 2014 - Ultimo aggiornamento: 11:06
Argomento: 
A Bergamo
Commercio. Quale futuro? Anche il segretario Filcams-Cgil di Bergamo, Lorenzo Agazzi al confronto organizzato dal Pd sulle prospettive del settore nel territorio bergamasco

Commercio. Quale futuro?
Il PD si interroga

Versione stampabileSend by email

Parteciperà anche Lorenzo Agazzi, segretario provinciale della Filcams-Cgil di Bergamo, al confronto organizzato dal Partito Democratico sulle prospettive del settore del commercio nel territorio bergamasco.

L’iniziativa è in programma venerdì, 27 gennaio, nella sala del Mutuo Soccorso di via Zambonate, in centro città.

Col titolo “Commercio. Quale futuro?” e attraverso gli interventi di esponenti politici, rappresentanti delle altre sigle sindacali, Ascom e Confesercenti, il convegno affronterà i nuovi scenari del settore, fra grande distribuzione, orari di apertura prolungati, sopravvivenza dei piccoli esercizi commerciali.

Apertura alle 17.30, introduce Maurizio Martina Consigliere regionale Pd, Commissione Attività Produttive. Coordina: Sergio Gandi Consigliere comunale Pd Bergamo. Partecipano: Luigi Trigona, direttore Ascom Bergamo. Giorgio Ambrosiani, presidente Confesercenti Bergamo. Lorenzo Agazzi, segretario provinciale FILCAMS-CGIL Bergamo. Alberto Criterio, segretario provinciale FISASCAT-CISL Bergamo. Maurizio Ragazzoni, segretario provinciale UILTUCS-UIL Bergamo Alessandro Frigni, responsabile provinciale Impresa Pd Bergamo,. Conclude: Antonio Lirosi, responsabile nazionale Pd per il Commercio.

Commenti

Massimo M.:
Bisogna contrastare - dal punto di vista della Concorrenza - i grandi centri comm.li con delle azioni coordinate e concertate dai commercianti: 1) Consorzio tra Negozi di Vicinato, ad esempio per acquisti di gruppo (sullo stile dei Gas = GRUPPI ACQUISTO SOLIDALE); 2) Spazi comuni da adibire a "magazzini/depositi" o sedi di uffici di rappresentanza per i consorziati (ad es. 1 ufficio per 10 negozi) 3) Servizi Accessori come ad es. Internet wifi, oppure consegne a domicilio gestite da 1 incaricato per tutti i negozi consorziati, ecc. 4) Programma di Eventi e manifestazioni per "attirare" la gente e sptt i turisti stranieri (ad es. un servizio navetta che porti i clienti in centro per il giro dei negozi) Chiaramente servirebbe anche un sostegno sia in termini di marketing sia finanziario da parte degli Enti Locali. Qs sono alcune idee che mi sento di suggerire. Lascio anche un mio recapito: 348 6032111, per proseguire l'analisi/confronto.

Aggiungi un commento

Da non perdere:

Gli addii

NECROLOGIE

#BERGAMO PUBBLICA QUI LE TUE FOTO!

  • Se usi Instagram puoi pubblicare qui su Bergamonews i tuoi scatti.
  • Per farlo inserisci nel testo della foto @bergamonews e verrà inserita qui dentro automaticamente.
@bergamonews instagram