20 Dicembre 2014 - Ultimo aggiornamento: 19:20
Argomento: 
Industrie Eccellenti
Coniugare la mentalità organizzativa della grande industria con la flessibilità e l’operatività della piccola impresa. E’ l’obiettivo di Boniforti Impianti Srl di Torre Boldone dal 2010, che progetta e realizza “chiavi in mano” impianti tecnologici, meccanici, elettrici e speciali in ambito civile, industriale e terziario, oppure partecipa a gruppi di lavoro facenti parte di progetti particolarmente consistenti.

Boniforti Impianti:
installazioni di qualità

Versione stampabileSend by email

Coniugare la mentalità organizzativa della grande industria con la flessibilità e l’operatività della piccola impresa. E’ l’obiettivo di Boniforti Impianti Srl, attiva a Torre Boldone dal 2010 (www.boniforti-impianti.it), che progetta e realizza “chiavi in mano” impianti tecnologici, meccanici, elettrici e speciali in ambito civile, industriale e terziario, oppure partecipa a gruppi di lavoro facenti parte di progetti particolarmente consistenti. 

L’azienda affianca studi di ingegneria, architettura e imprese di costruzioni durante tutte le fasi di lavoro, partendo dalla progettazione iniziale sino al completamento degli impianti, incluse tutte le operazioni di avviamento, manutenzione ordinaria e straordinaria, con un’attenzione particolare alle novità tecnologiche e in ambito normativo. Regista e ideatore di questa piccola ma ambiziosa realtà imprenditoriale è Luca Boniforti, una lunga esperienza in Eni Snam, dove ha respirato e fatto proprio l’approccio ai progetti di una grande azienda, e successivamente responsabile di commessa in medie aziende locali di impiantistica fino alla fine del 2009.

“Avevo voglia di mettermi in gioco in prima persona – racconta Luca Boniforti, amministratore unico e direttore tecnico – e, sulla base della mia esperienza maturata in grandi e medie aziende, ho creato questa realtà imprenditoriale agile e flessibile, ma al tempo stessa attenta e rigorosa dal punto di vista operativo. Nel campo delle installazioni tecnologiche c’è sempre meno spazio per l’improvvisazione e l’approssimazione: anche piccoli interventi richiedono una puntuale progettazione e l’utilizzo dei più avanzati strumenti informatici. Oggi, poi, si assiste ad una fase di ricambio generazionale, con l’uscita dal mercato di diverse aziende di piccole e medie dimensioni. Per contro si aprono spazi nuovi per una società come la nostra, che si colloca in posizione intermedia fra il singolo installatore e la grande impresa, offrendo un approccio flessibile ma al tempo stesso di qualità, sia per la realizzazione di un semplice impianto idrico-sanitario in una abitazione privata, sia per la realizzazione di un complesso impianto industriale”. E i numeri gli stanno dando ragione: 450 mila euro di fatturato nel 2010, 850 mila nel 2011 e già 650 mila euro fatturati in questa prima parte del 2012, con ordini acquisiti per 400 mila euro e un obiettivo di fine anno di 1 milione e 200 mila euro. Una crescita senza “strappi”, potenzialmente pericolosi, molto legata al “passa parola” e alla fidelizzazione del cliente. Parallelamente l’azienda punta ad ampliare la squadra, attualmente formata oltre che da Luca Boniforti, da due termotecnici che svolgono tutte le attività tecniche (preventivi, progetti, dimensionamenti, calcoli, gestione delle commesse, ordini materiali, ecc.), da un responsabile operativo che gestisce e coordina le maestranze nelle attività operative di cantiere e da una segretaria per tutte le pratiche amministrative. A settembre è inoltre previsto l’inserimento di operai fissi per affiancare le squadre artigiane con cui l’azienda collabora in modo fidelizzato. In futuro si punta anche a potenziare l’ufficio tecnico con l’inserimento di neo-diplomati/laureati, per continuare e migliorare l’attività tecnica e di progettazione impiantistica, indispensabile per offrire un ottimo prodotto al cliente. La società è seguita da una serie di consulenti esterni per ogni esigenza normativa e tecnica (consulente del lavoro, commercialista, responsabile sicurezza e RSPP, medico competente, responsabile della qualità).

Un gruppo di lavoro “con la valigia in mano”, pronto ad operare in tutto il nord, ma con “incursioni” anche al centro, dove sono in corso trattative per commesse di notevole importanza. Altri recenti interventi sono stati eseguiti o sono in corso a Stezzano (nuovo Oratorio), Azzano San Paolo e Mornico al Serio (nuovi insediamenti produttivi industriali), Fidenza e Cuneo (aree commerciali), con valori singoli intorno ai 200/300 mila euro. In programma, prima della fine dell’anno, c’è anche il cambiamento della sede, sempre nella cintura di Bergamo, per poter avere a disposizione più spazio per il magazzino, per gli uffici tecnici e per l’archivio cartaceo, che documenta ogni installazione e successive modifiche ed è sempre a disposizione del cliente.

Infine, non è stata trascurata l’attività di service per tutti gli impianti realizzati e consegnati; diversi contratti di manutenzione sono stati già acquisiti e altri sono in corso di trattativa. Passi necessari per rendere l’azienda sempre meglio strutturata e qualificata, in grado di rispondere con prontezza alle sollecitazioni di un mercato difficile, in continua evoluzione. “Oggi – conclude Luca Boniforti – nell’edilizia privata le nuove indicazioni per il risparmio energetico ed il recupero di calore hanno provocato una vera rivoluzione; si aggiungono nel mondo industriale normative sempre più stringenti nell’ambito della sicurezza. In questo contesto di grande cambiamento il momento della progettazione, nostro punto di forza, è destinato a diventare sempre più centrale. Ad esso si aggiunge, naturalmente, il costante supporto al lavoro di cantiere. E’ proprio dalla perfetta integrazione di questi due momenti che dipende, in definitiva, l’eccellenza dell’intervento”.

Aggiungi un commento

Da non perdere:

In tempo reale