• Oggi
  • Domani
  • Dopo domani
20 Settembre 2014 - Ultimo aggiornamento: 19:27
Argomento: 
Riccione
La showgirl residente a Suisio si è conquistata con il suo seno rifatto l'ambitissima fascia di Miss maggiorata chirurgicamente: "Ma sono contraria all'eccesso. E a chi mi dice che questa roba non è mia rispondo che lo è a tutti gli effetti, con quello che mi è costata".

Miss maggiorata 2012
parla bergamasco
E' Cristina Roncalli

Versione stampabileSend by email

Occhi scuri e capelli mori, con un fisico scolpito e un seno tanto perfetto da sembrare finto. “Ma finto lo è veramente” ci conferma la diretta interessata, Cristina Roncalli, 33enne originaria di Cagliari ma bergamasca d’adozione (da anni abita a Suisio), fresca vincitrice a Riccione dell’ambitissima fascia di Miss maggiorata chirurgicamente.

Allo storico “Beach Cafè” di Riccione, di fronte ad oltre 1500 persone, mercoledì scorso si è consumata la serata più divertente e più criticata di questa estate 2012. La giuria, rappresentata dai medici chirurghi (estetici) Franco Lauro, Cristina Bona, Antonio Campisi, Marcello Bernucci, Sandro Canossa, Paolo Marconi, Romeo Busignani, dalla giornalista Stefania Bonomi, dall'artista Claudio Ugolini, dopo oltre due ore di verifiche visive-corporee e passerelle per le concorrenti vestite prima in abito da sera, quindi in costume da bagno, ha deciso che la bergamasca, già famosa per la sua presenza a vari programmi televisivi di Rai e Mediaset, si meritava la fascia di Miss maggiorata chirurgicamente. La bella vincitrice, però, ci tiene a precisare che “sono sempre stata a favore dei ritocchi estetici, a patto che venga usata la testa”.

Ci spieghi meglio.

“L’eccesso non è mai bello, soprattutto se si parla di chirurgia estetica. Sono contraria ai ritocchi al viso all’infuori di quelli fatti al naso: io stessa me lo sono sistemata”.

Le è mai successo d'incontrare donne “troppo rifatte”?

“Sì, nel concorso di Riccione mi è capitato di stare vicino ad una signora che si è fatta operare ben 19 volte. Questo è troppo, non può essere accettabile una cosa del genere”.

Lei che “sistematina” si è concessa?

“Io mi sono rifatta naso e seno: il primo era nettamente storto e l’ho voluto correggere per stare meglio con me stessa, mentre il secondo l’ho appena ritoccato, facendolo passare da una seconda ad una terza. Niente di eccessivo”.

A Riccione non si è sentita fuori luogo accanto a donne tanto ritoccate?

“A volte sì, non riuscivo a rispecchiarmi in loro. Ma poi alla fine ho pensato che si trattava solo di un gioco, di un semplice concorso. E ora sarei ipocrita se dicessi che non mi avrebbe fatto piacere vincere”.

Quando si è fatta ritoccare il seno?

“Sette anni fa, dal dottor Eugenio Agostino di Modena, un chirurgo che mette il valore etico davanti a quello aziendale: se ti presenti con un fisico molto magro e vuoi uscire dal suo ospedale con una sesta si rifiuta di toccarti”.

Quanto le ha fatto piacere ricevere il riconoscimento di Miss maggiorata chirurgicamente?

“Beh, vincere fa sempre piacere e anche io devo ammettere di essere contenta. E’ stata una bella serata, mi sono divertita molto”.

E cosa risponderà se dovesse incontrare un uomo che, toccandole il seno, le dirà che quella roba non è sua?

“Risponderò dicendo che con tutto quello che mi è costato questo seno e mio a tutti gli effetti”.

Commenti

Cristina Roncalli:
Salve, sono CRISTINA RONCALLI e ci tenevo a precisare che l'estetica non centra nulla con le malattie o cose simili, anch io ho sconfitto un tumore all'intestino 2 anni fa, ma con questo non voglio pensare di lasciarmi andare o non curare il mio fisico, potersi permettere due tette nuove e sorridere alla vita non ritengo sia un difetto! Saluti

ORI:
Io mi innervosisco davanti a questi seni rifatti sbattuti in faccia a tutti.Anche io tra poco farò la ricostruzione del seno,non per mio volere ma a causa di una malattia seria.Pensiamo un po' a quante donne come me devono ricorrere alla chirurgia per salvarsi la vita,non per sbatterle in faccia a tutti, ci vorrebbe più rispetto ori

poeraITALIA:
mi scusi ma la sua situazione è molto diversa purtroppo è altra storia si parla di malattia la salute è una cosa seria. le faccio un grossissimo in bocca al lupo e tantissime belle cose forza e coraggio.

roberta:
Che bei modelli di riferimento presentate alle nostre adolescenti. Complimenti, anche voi di bergamonews state diventando voyeristi... oppure state semplicemente assecondando il popolo bue che guarda "veline" la sera in tv?

poeraITALIA:
bgnews continuate nel vostro lavoro e non date retta a certe persone che sono solo in grado di offendere. Roberta perchè lei disprezza cosi come li chiama lei modelli le ricordo che le nostre cioè i nostri adolescenti come li definisce lei sono più svegli di lei e o noi. troppi pregiudizii PS FABRIZIO VITALI lei da ragione a Roberta perchè se le passa vicino o vede una donna ben rifatta lei guarda altrove? perchè reclamizziamo i gay,pedofili,stupratori,tutto normale?? e per 2 BELLE TETTE QUESTO CASINO MAH

Fabrizio Vitali:
Siamo alla frutta se premiamo e reclamizziamo anche le persone "rifatte". Condivido poi il pensiero di Roberta: che modello suggeriamo ai giovani? Non credo che questo abbia dei contenuti di particolare rilevanza.

Aggiungi un commento

Da non perdere:

Gli addii

NECROLOGIE

#BERGAMO PUBBLICA QUI LE TUE FOTO!

  • Se usi Instagram puoi pubblicare qui su Bergamonews i tuoi scatti.
  • Per farlo inserisci nel testo della foto @bergamonews e verrà inserita qui dentro automaticamente.
@bergamonews instagram