• Oggi
  • Domani
  • Dopo domani
20 Novembre 2014 - Ultimo aggiornamento: 19:41
Argomento: 
La tragedia
Un uomo ha perso la vita nel Brembo a Zogno. E’ successo intorno alle 15.30 nella zona di via Locatelli, nota per i pericolosi mulinelli che si creano nell’acqua. L’uomo aveva deciso di trascorrere qualche ora insieme alla moglie e alle due figlie.

Tuffo nel Brembo a Zogno
Uomo muore annegato
La figlia è stata salvata

Versione stampabileSend by email

Un uomo ha perso la vita nel Brembo a Zogno. E’ successo intorno alle 15.30 nella zona di via Locatelli, nota per i pericolosi mulinelli che si creano nell’acqua. L’uomo, Khalluofi Abdessamd, 42enne marocchino, aveva deciso di trascorrere qualche ora insieme alla moglie e alle due figlie. Secondo le prime informazioni una delle due bambine si è immersa in acqua e dopo pochi minuti ha iniziato ad avere difficoltà. Il padre si è tuffato per soccorrerla, ma anche lui sarebbe stato tradito dalla corrente.

Un pescatore di Spino al Brembo ha sentito le grida di aiuto e ha deciso di tuffarsi rischiando la vita per portare in salvo padre e figlia. Prima ha portato a riva la piccola, poi si è ributtato trascinando sull’altra sponda l’uomo. I soccorsi, avvertiti da altri passanti, sono giunti poco dopo. Il personale del 118 ha cercato a lungo di rianimare il 42enne. L’uomo non ce l’ha fatta nonostante i molti tentativi dei medici rianimatori. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco del gruppo speleo alpino fluviale di Bergamo e i carabinieri di Zogno.

Da non perdere:

Gli addii

NECROLOGIE

#BERGAMO PUBBLICA QUI LE TUE FOTO!

  • Se usi Instagram puoi pubblicare qui su Bergamonews i tuoi scatti.
  • Per farlo inserisci nel testo della foto @bergamonews e verrà inserita qui dentro automaticamente.
@bergamonews instagram