• Oggi
  • Domani
  • Dopo domani
28 Agosto 2014 - Ultimo aggiornamento: 00:18
Argomento: 
Il caso
Una discarica di cemento amianto a Treviglio nella ex cava Vailata: dalla Regione Lombardia è arrivato il primo via libera "in ordine alla compatibilità ambientale”. Il Pd chiede al Sindaco di impugnare il provvedimento al Tar.

Treviglio, sì della Regione
alla discarica di amianto
Pd: Sindaco, fai ricorso

Versione stampabileSend by email

Una discarica di cemento amianto a Treviglio nella ex cava Vailata: dalla Regione Lombardia, lunedì 31 luglio, è arrivato il primo via libera perché la Direzione Generale Ambiente Energia e reti ha espresso “giudizio positivo in ordine alla compatibilità ambientale”.

Una decisione che ha scatenato le immediate reazioni del sindaco Giuseppe Pezzoni, da sempre contrario al provvedimento, che ha ribadito ancora una volta la ferma opposizione, sua e di tutta la Giunta, alla realizzazione di qualsiasi tipo di discarica nella zona dell’ex cava Vailata.

Le maggiori preoccupazioni per il progetto della discarica arrivano però dal Partito Democratico di Treviglio, appoggiato dai consiglieri della lista “Ariella Borghi sindaco”, sia per voce del proprio segretario Erik Pezzoni che del capogruppo consiliare Daniela Ciocca.

“Chiaramente si tratta di un decisivo passo verso l’installazione della discarica di cemento e amianto – ha dichiarato Erik Molteni. Purtroppo nelle scorse settimane eravamo stati buoni profeti quando, in occasione delle recenti polemiche scaturite sull’argomento, avevamo intravisto l’anticipazione di questo importante quanto deleterio avvicinamento all’installazione della discarica. Il nostro Circolo sottolinea, per l'ennesima volta, la propria contrarietà all'ubicazione di una discarica di cemento e amianto presso l'ex Cava Vailata”.

“I consiglieri comunali dei gruppi Pd e lista civica Ariella Borghi sindaco – comunicano Daniela Ciocca e Ariella Borghi - hanno chiesto al Sindaco di riferire circa lo stato della questione e i prossimi passi amministrativi durante il Consiglio comunale già convocato per il 9 agosto. In coerenza con la precedente Amministrazione auspichiamo che l’attuale Amministrazione si opponga a tale Decreto presentando ricorso al Tar entro i prossimi 60 giorni, anche in collaborazione con i Comuni di Casirate e Calvenzano che sono cointeressati al problema e che hanno sempre operato all’unisono con il Comune di Treviglio”.

La richiesta di impugnazione del provvedimento al Tar è condivisa anche da Erik Molteni: “Recentemente il centro-destra ha tappezzato la città con manifesti che dichiaravano la propria contrarietà alla discarica. Chiediamo quindi un forte e deciso intervento della Giunta Pezzoni contro questa decisione: chiediamo che il Comune di Treviglio impugni immediatamente il provvedimento al Tar”.

L’assessore regionale al Territorio, il bergamasco Daniele Belotti, prova a fare un po’ di chiarezza sull’ok arrivato dalla Regione, spiegando che il giudizio positivo sulla compatibilità ambientale non significa necessariamente che il progetto sarà autorizzato: “Saranno attivati una serie di monitoraggi al termine dei quali si valuterà il da farsi. Saremo molto rigorosi, se un impianto viene autorizzato deve essere tutto verificato nel modo migliore”.

Commenti

VALTER AGLIAT:
Beh, da qualche parte l'eternit rimosso dai tetti bisogna pur metterlo. Meglio in una discarica controllata che sparpagliato nei fossi ....

Forse:
E' meglio anche che non mettercelo nel piatto, se è per quello. Però se si scegliessero posti già un pò meno massacrati e dove magari la falda non è alla distanza di uno sputo FORSE sarebbe meglio, no ? Se per queste cose non si aspettasse che qualcuno alzi il ditino ma venissero individuate tecnicamente aree adeguate FORSE sarebbe ancora meglio , no ?

matteo:
tranquilli, basta un comitato piccolo piccolo che vuole salvaguardare il verde di una campagna troppo cementificata e salta tutto, come per lo stadio nuovo!!!

De Che ?:
1-A piena dimostrazione di come dire sciocchezze sia gratis. Perchè, lo stadio non lo fanno per un comitato o perchè ghe no i danè ? 2- Nella Bassa stanno facendo una mattanza, brebemi,interporto, autoparco, autostrada bergamo treviglio, strutture accessorie : non rimane più niente, ma proprio niente , neanche la voglia di incaxxarsi con quelli come te.

ciop:
visto che a DALMINE arriva la cac.......DI NAPOLI noi no potremmo fare questa discarica a NAPOLI èH BELOTTI O PIROVANO O FORMIGONI PERCHE BONI NON ESISTE PIU' veramente non potremmo farla in meridione questa discarica meglio se a NAPOLI.

Nonsipuò:
Non si può , spazio esaurito, a napoli è tutto pieno delle discariche abusive fatte dalle industrie del nord con la collaborazione della camorra.

giuan de ghisa:
Vergogna delle vergogne: adesso hanno passato i limiti ! Ci tocca pure la discarica: in cambio cosa avete barattato? Questo è il risultato della bergamasca in mano ai Pirovano e ai Belotti.

mah:
qualcuno potrebbe per cortesia verificare quante discariche e inceneritori ci sono a Bergamo e provincia per cortesia non pensano che bastino la facciano al PIRELLONE.

PoveraBassa:
Il teatrino delle parti. Il carabiniere cattivo e quello buono a uso della rappresentazione.. Che contano sono SOLO i fatti , adesso vediamo per davvero chi ha voluto la discarica.

Aggiungi un commento

Da non perdere:

Gli addii

NECROLOGIE

#BERGAMO PUBBLICA QUI LE TUE FOTO!

  • Se usi Instagram puoi pubblicare qui su Bergamonews i tuoi scatti.
  • Per farlo inserisci nel testo della foto @bergamonews e verrà inserita qui dentro automaticamente.
@bergamonews instagram